menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Buttato giù dal letto per salvare il sindaco": Civitella ancora nel caos

"Era quasi mezzanotte quando è arrivato il Consigliere Comunale Janosi Casetti tirato letteralmente giù dal letto. Comprensibilmente molto infastidito è arrivato in sala per garantire il numero legale e vedere subito dopo sciolto il Consiglio Comunale"

"L’ennesimo psicodramma in casa Pd è andato in onda lunedì sera al Consiglio Comunale di Civitella di Romagna. Capiamo che oramai non faccia più notizia il fatto che questo Sindaco non goda di una maggioranza ma lunedì sera Bergamaschi ha rischiato grosso visto che non si trattava di votare una delibera qualsiasi, bensì il  Bilancio Consuntivo 2012 e che tale ennesimo scivolone poteva portare il Comune al commissariamento prefettizio. Il consiglieri del gruppo Identità e Coraggio, insieme all’altro Consigliere di opposizione Cecchini,  si erano presentati carichi all’appuntamento". Lo si legge in una nota del gruppo di opposizione in Consiglio comunale, Identità e Coraggio, che ha spiegato come addirittura "un consigliere sia stato tirato giu letteralmente dal letto per garantire il numero legale e salvare il Comune dal commissariamento".

"I consiglieri Pdl hanno infatti presentato una risoluzione finalizzata a far ripristinare i contributi alle Associazioni di volontariato, contributi inspiegabilmente azzerati dalla Giunta mesi addietro motivando tale decisione  dal fatto che si sarebbe andati in disavanzo, previsione smentita dallo stesso Bilancio consuntivo vista la presenza invece di un avanzo di bilancio di 28.000 euro. I consiglieri di centro destra hanno  infatti dichiarato che non è più accettabile ricondurre strumentalmente il taglio dei contributi alle Associazioni al mancato aumento dell’Imu,  tanto che tale odiosa imposta  verrà abolita per la prima casa dal Governo guidato dal Vice Presidente del Pd Enrico Letta" si legge in una nota dell'opposizione.

"Dopo la relazione dell’Assessore al bilancio Giusto Balzani che vantava come un merito il fatto che l’IMU sulla prima casa fosse la più bassa della Provincia , i Consiglieri di centro destra  hanno subito  rivendicato che ciò  si è reso  possibile solo grazie alla proposta degli stessi fatta propria dal Consiglio Comunale che aveva messo in minoranza il Sindaco e la Giunta che invece la volevano aumentare. Con la risoluzione presentata si chiedeva di impegnare il Consiglio Comunale a destinare una parte dell’avanzo di bilancio 2012  almeno per un importo di  14.000 euro alle associazioni di volontariato o, in alternativa, ad impegnarsi a garantire nel prossimo bilancio preventivo, un contributo di almeno 28.000 euro al fine di compensare il grave danno economico subito dalle Associazioni  di volontariato e di conseguenza dai cittadini".

"Una proposta di buon senso che invece, con la solita arroganza del Sindaco, non è neppure stata messa ai voti. A questo punto il Sindaco, forzando la mano e decidendo di passare subito al voto del bilancio, con il suo atteggiamento ha indisposto  i consiglieri di centro destra che indignati per l’ennesimo affronto effettuato ai danni delle Associazioni di volontariato,  hanno dichiarato di non voler partecipare al voto e,  a questo punto, viste le  non casuali assenze nei banchi del PD , si è appurata la mancanza del numero legale dei consiglieri presenti" continua la nota.

"Il Consiglio è stato quindi sospeso in maniera concitata  per 30 minuti ed il Sindaco ha iniziato a fare diverse telefonate ai consiglieri assenti. Era quasi mezzanotte quando è arrivato il Consigliere Comunale Janosi Casetti tirato letteralmente giù dal letto. Comprensibilmente molto infastidito è arrivato  in sala per garantire il numero legale e vedere subito dopo  sciolto il Consiglio Comunale nonostante vi fossero ancora altri due importanti punti all’ordine del giorno come l’affidamento al Consorzio ATR del  trasporto scolastico nonché l’installazione di un impianto micro-eolico. Due votazioni importanti ma che erano veramente troppo per chi era già a letto in pigiama ed ha salvato il Sindaco dal commissariamento  ma non dal fare l’ennesima figuraccia di una legislatura iniziata male e che sta finendo nel peggiore dei modi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento