Canali di Ravaldino e giardini del Torrione: le proposte dei Verdi

Una dichiarazione di Fausto Pardolesi, candidato nella lista Forlì Solidale e Verde.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Noi Verdi riteniamo positivo che  il candidato Zattini voglia occuparsi di questioni come il canale di Ravaldino o i giardini del Torrione anche se non dovrebbe limitarsi a una passeggiata magari ispirata da qualche suo candidato. affetto dalla sindrome di nimby.

Come tutti sanno non si tratta affatto di “degrado” ma da questioni che attengono alle scarse risorse e soprattutto alla scarsità d’acqua, per il primo, e da complicati lavori di messa in sicurezza della torre dell’acqua per il secondo.

Per quanto riguarda il giardino siamo lieti di informare il candidato del centrodestra che grazie anche al nostro pluriennale impegno, alle migliaia di firme, alle azioni di protesta, ai convegni è stato approvato il progetto, appaltati e avviati i lavori la cui parte preliminare consiste nello spostamento su un traliccio provvisorio delle antenne poste sulla sommità della torre dell’acqua.

Per quanto riguarda lo storico canale di Ravaldino segnaliamo che da tempo i Verdi hanno individuato benissimo cosa farne tanto che fin dal 2014 abbiamo definito una proposta, presente e aggiornata anche nel nostro programma di questa tornata amministrativa,  che al di là degli studi che ne hanno consentito la formulazione, attende solo la individuazione delle risorse necessarie, purtroppo assai scarse in momenti di crisi come l’attuale.

Riepiloghiamo di seguito la nostra proposta riguardante Il Canale dei Mulini di Ravaldino, sottolineando ancora una volta che la sua rifunzionalizzazione dipende però principalmente da problemi di scarsità della risorsa idrica del fiume Rabbi.

Infatti lo storico canale di Ravaldino, di proprietà del Comune di Forlì, prelevava acqua dal Rabbi a San Lorenzo in Noceto e la restituiva al Ronco a Coccolia.

Secondo i Verdi il canale deve essere valorizzato, con interventi di riqualificazione della vegetazione, con la realizzazione di percorsi rivieraschi ciclo/ pedonali e con la verifica di un suo riutilizzo, a scopi idroelettrici, che sfrutti i diversi salti presenti in corrispondenza dei tanti mulini non più attivi.

Federazione dei Verdi di Forlì-Cesena
 

Torna su
ForlìToday è in caricamento