rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Candido (Rifondazione): "Allontanato ingiustamente da un incontro pubblico"

"Mi rivolgo al prefetto e al questore in quanto tutori della Legge e garanti delle libertà costituzionali nel nostro territorio, poiché nella serata del 17 aprile sono stato protagonista, mio malgrado, di un episodio grave e senza precedenti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Mi rivolgo al prefetto e al questore in quanto tutori della Legge e garanti delle libertà costituzionali nel nostro territorio, poiché nella serata del 17 aprile sono stato protagonista, mio malgrado, di un episodio grave e senza precedenti. Mentre mi stavo recando ad un’iniziativa pubblica, “Sovranità nel territorio Romagnolo”, ampiamente pubblicizzata e aperta a tutti i cittadini, mi è stato intimato, senza nessuna spiegazione, di allontanarmi e sono stato “accompagnato” da un funzionario della DIGOS (Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali), peraltro, con estrema correttezza, lontano dalla sala. Tuttavia, mi sembra evidente che siano stati violati i miei diritti di cittadino nel voler partecipare ad un’iniziativa pubblica e anche i diritti di candidato a Sindaco del Comune di Forlì nelle ultime elezioni amministrative, oltre che di esponente politico di un Partito rappresentato nelle Istituzioni italiane ed europee. Come è ampiamente documentabile e come può essere testimoniato dai funzionari presenti, il mio interessamento non aveva nessun intento provocatorio e tantomeno offensivo o antidemocratico, ma mi sembrava invece un mio dovere civico e politico, quello di informami sulle idee e sulle iniziative che si svolgono nel mio territorio. Penso, infatti, che sarebbe dannoso per tutti non avere nemmeno la possibilità di conoscere le opinioni altrui e reprimere in modo autoritario anche solo la partecipazione ad un’iniziativa pubblica. Forse si è persa un’altra occasione, nel 70° anno della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, per riaffermare i valori di libertà e di convivenza democratica sanciti con accuratezza dalla nostra Carta Costituzionale.

Nicola Candido - Segretario del Partito della Rifondazione Comunista federazione di Forlì

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candido (Rifondazione): "Allontanato ingiustamente da un incontro pubblico"

ForlìToday è in caricamento