rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cannabis

Cannabis, verso la depenalizzazione della coltivazione domestica. Morrone (Lega): "Nessuna apertura allo spaccio consentito dallo Stato"

Non fa sconti il parlamentare della Lega Jacopo Morrone, componente della commissione Giustizia, al grillino Mario Perantoni, che ne è presidente e relatore della pdl che depenalizza la coltivazione domestica di cannabis

Dopo oltre due anni dall’inizio della discussione sulla proposta di legge per la coltivazione domestica, che consentirebbe ai cittadini di coltivare 4 piante di cannabis nella propria abitazione per uso personale, la legge ha avuto il via libera della commissione Giustizia di Montecitorio e passa all’esame dell’Aula. Non fa sconti il parlamentare della Lega Jacopo Morrone, componente della commissione Giustizia, che contesta le parole dell'esponente del Movimento 5 Stelle, Mario Perantoni, presidente e relatore della proposta di legge che depenalizza la coltivazione domestica di cannabis.

"Di cosa dovrei essere soddisfatto di cosa? Di prendere in giro gli italiani? - attacca l'esponente del Carroccio -. Perantoni finge di non sapere che l’obiettivo di questo provvedimento non è garantire l’uso terapeutico della cannabis, che non è in discussione, ma far passare senza ostacoli la licenza a coltivare la cannabis legittimando nei fatti il consumo di sostanze stupefacenti. Sostenere poi che si toglie terreno allo spaccio è davvero irresponsabile. La Lega non ha dubbi nel respingere in toto un provvedimento che la dice lunga sulla superficialità con cui si trattano temi così gravi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannabis, verso la depenalizzazione della coltivazione domestica. Morrone (Lega): "Nessuna apertura allo spaccio consentito dallo Stato"

ForlìToday è in caricamento