Martedì, 16 Luglio 2024
Caro bollette

Caro bollette e la richiesta di stoppare i divieti per uso di stufe e camini: "Non possiamo dare una deroga fine a se stessa"

La risposta del sottosegretario Baruffi non convince il leghista, che accusa: "Siamo al caos totale, altro che Regione modello"

"Per far fronte al caro bollette bisogna sospendere con immediata esecutività il divieto previsto dal Piano Aria Integrato Regionale di utilizzo per fini domestici di camini aperti, caminetti, stufe a legna o pellet aventi classe di prestazione emissiva inferiore a 3 stelle, nei comuni sotto i 300 metri di altitudine". A chiederlo il consigliere regionale della Lega, Massimiliano Pompignoli, per il quale "questo intervento andrebbe incontro ai bisogni delle famiglie alle prese con i rincari di gas e luce; servirebbe una piccola deroga rispetto al divieto di accendere camini e stufe per far fronte a questi problemi".

"Abbiamo ben chiaro i problemi che stiamo vivendo e per questo stiamo interloquendo con il governo per trovare soluzioni, ma la mancanza di un accordo fra le Regioni del bacino padano ha impedito di chiedere una deroga al governo - è la risposta del sottosegretario alla Presidenza della giunta Davide Baruffi -. Non escludo che, mancando un accordo nel bacino padano, la sola Regione Emilia-Romagna agisca in proprio nella relazione col governo. Non possiamo dare una deroga fine a se stessa, cosa che tra l'altro non si potrebbe fare come singola Regione, ma nemmeno che ogni Regione vada per conto suo".

Parole alla luce delle quali Pompignoli è stato netto: "Quella di Baruffi è una non risposta, spiace che siamo nel caos più completo e che la Regione riunisca solo oggi i sindaci per trovare una soluzione unitaria. La Regione non ha capito e ha sottovalutato un problema come quello dell'energia e adesso c'è il caos: spero di non sentire più dire che siamo la Regione modello e quella migliore, non siamo in grado di dare la linea ad alcuno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette e la richiesta di stoppare i divieti per uso di stufe e camini: "Non possiamo dare una deroga fine a se stessa"
ForlìToday è in caricamento