Casadei (Pd): "Dalla Regione 160mila euro per le politiche giovanili"

La Regione Emilia-Romagna si è da sempre caratterizzata per una particolare sensibilità rispetto alle politiche di inclusione e promozione sociale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

 La Regione Emilia-Romagna si è da sempre caratterizzata per una particolare sensibilità rispetto alle politiche di inclusione e promozione sociale. Tale specifica attenzione, e il lavoro che ne è seguito, ha consentito di sviluppare un patrimonio di esperienze e la creazione di servizi di notevole valore, tra cui quelli dedicati agli adolescenti e ai giovani.

Ciò è stato possibile sia per l’azione degli Enti Locali, sia per l’impegno di quei soggetti quali associazioni, movimenti, gruppi che con la loro presenza diffusa sono stati, e sono tuttora, punti di riferimento estremamente significativi per la popolazione giovanile, essendo in grado di attuare una molteplicità di iniziative adeguate all’evolversi dei bisogni e ad una crescente complessità sociale.

E’ in tale contesto che si inserisce il rifinanziamento della legge 14 del 2008 “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”, che pone al centro dei suoi principi ispiratori la promozione del benessere e del pieno sviluppo degli adolescenti e dei giovani. Come già anticipato la primavera scorsa dall’Assessore regionale Donatella Bortolazzi il finanziamento sarà di 1.820.000 euro su scala regionale. Di questi quasi 160.000 toccheranno alla provincia di Forlì-Cesena, così ripartiti: 29.289 € per la promozione e lo sviluppo dei servizi e delle attività rivolte ai giovani; 91.528 € erogati in contributo in conto capitale ad Enti Locali e loro forme associative per interventi edilizi, acquisto, ristrutturazione e adeguamento di immobili destinati a centri e spazi di aggregazione per adolescenti; 36.611€ per contributi agli Enti Locali per attività educative e di aggregazione a favore di adolescenti e giovani.

In aggiunta a questi fondi, ripartiti in base al numero di giovani presenti sul territorio provinciale, ci cono 50.000€ a livello regionale per le cooperative sociali che operino con azioni per giovani e adolescenti e 50.000€ per gli istituti e gli enti privati e le associazioni senza fini di lucro. Le domande dovranno essere presentate  entro le ore 17.00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione Emilia Romagna del presente bando. Il modulo contenuto nel bando e debitamente compilato dovrà essere inoltrato alla Regione Emilia Romagna, Servizio Cultura , Sport e Progetto Giovani- Viale Aldo Moro,38 - 40127 Bologna.

Il provvedimento della Regione rappresenta un forte segnale di attenzione per sostenere i giovani e le loro famiglie in questo periodo di grande difficoltà economica. In Emilia-Romagna non ci si rassegna e si investe sul futuro.

Torna su
ForlìToday è in caricamento