menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casadei (Pd): "I "piccoli" musei diventano grandi entro un sistema territoriale integrato"

La proposta lanciata dalla direttrice del Museo archeologico “Tobia Aldini di Forlimpopoli”, Silvia Bartoli, "è assolutamente condivisibile, alla luce anche dell’assenza di rete e stretti collegamenti tra i tanti musei del comprensorio provinciale".

Un’offerta museale in grado di programmare e coordinare le attività di promozione e valorizzazione delle eccellenze su una scala territoriale ampia. La proposta lanciata dalla direttrice del Museo archeologico “Tobia Aldini di Forlimpopoli”, Silvia Bartoli, "è assolutamente condivisibile, alla luce anche dell’assenza di rete e stretti collegamenti tra i tanti musei del comprensorio provinciale". E' quanto afferma il consigliere regionale del Pd, Thomas Casadei, spiegando che si tratta di "un’assenza che non aiuta ad attirare visitatori e turisti: se lasciati soli i musei sono decisamente più deboli e isolati".

"Oltre all’importante funzione di promozione e valorizzazione, "fare rete" permetterebbe ad ogni museo di mettere a disposizione i propri spazi e attrezzature, così da partecipare attivamente all’elaborazione di progetti comuni, coordinando le azioni e i finanziamenti - chiosa l'esponente democratico -.  Si riuscirebbero poi ad applicare standard di qualità comuni, organizzando corsi di aggiornamento e formazione del personale e incentivando attività editoriali e didattica, come ad esempio un “tour” di corsi per le scuole di ogni ordine e grado. Sono solamente alcune delle proposte che potrebbero essere concretizzate se si passasse davvero ad una visione di sistema, come si è proposto in diverse occasioni anche grazie a iniziative organizzate dal Pd dell’Unione territoriale forlivese".

Conclude Casadei: "Il nostro patrimonio museale non può che trarre vantaggio da un sistema territoriale integrato, capace di rilanciare un’offerta culturale ed artistica più completa e di rendere più fruibili le eccellenze contenute in diversi piccoli musei presenti in diversi Comuni per nulla lontani tra loro se inseriti all’interno di una rete. Credo che uno degli obiettivi dell’Unione dei Comuni del territorio forlivese, da poco varata, debba proprio essere questo, al fine di valorizzare al meglio il patrimonio esistente e dunque un potenziale culturale, ma anche economico e turistico, di valore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento