menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Carabinieri di Forlimpopoli rischiano di restare senza caserma

E' il dato di partenza dell'interrogazione del capogruppo della Lega Nord in consiglio provinciale, Gian Luca Zanoni. "Il trasloco si è reso necessario a seguito dei lavori per la messa a norma dello storico edificio"

“Cresce è la preoccupazione della cittadinanza forlimpopolese in merito al mancato avvio dei lavori di ristrutturazione della sede in via Saffi della caserma dei carabinieri, che ha comportato il trasferimento degli uomini dell’arma in un negozio sulla circonvallazione”. E’ il dato di partenza dell’interrogazione del capogruppo della Lega Nord in consiglio provinciale, Gian Luca Zanoni. “Il trasloco si è reso necessario a seguito dei lavori per la messa a norma dello storico edificio di proprietà della Provincia sito in via Saffi, reso inagibile a seguito di un sopralluogo dei tecnici della Provincia. Pare che ad oggi i lavori di ristrutturazione non siano ancora stati appaltati, nonostante l’impegno della Prefettura di stanziare la cifra di 60 mila euro per la messa a norma dell’impianto elettrico”.

Il capogruppo della Lega chiede quindi “di contattare la Prefettura di Forlì per avere informazioni sul mancato avvio dei lavori, e si chiede  di conoscere la data di inizio della ristrutturazione; di sollecitare tutti gli organi competenti perché venga garantita la presenza della caserma dei carabinieri a Forlimpopoli”.  Risponde l’assessore ai Lavori Pubblici Marino Montesi: “Siamo assolutamente convinti che Forlimpopoli debba avere una stazione pienamente operativa dei carabinieri. Per questo la Provincia sta sollecitando gli organi competenti. Bisogna dire che la Provincia, però, sulle caserme non ha competenze istituzionali dirette. E’ necessario che anche altri livelli istituzionali facciano la loro parte. L’edificio è sì di proprietà della Provincia, in affitto al ministero che pagava 23.000 euro, pagava perché da un recente decreto rende gratuiti gli immobili pubblici ad uso dello Stato. La Provincia ha sempre rispettato gli impegni presi, compreso la promessa della costruzione di una caserma nuova su un terreno del Comune. Noi ci impegnavamo a realizzare la caserma, finanziandola con l’alienazione della vecchia caserma e dall’altra con un mutuo, pagato con l’affitto della caserma al Ministero. Questa proposta è stata fatta circa due anni fa, siamo ancora qui senza alcuna comunicazione ufficiale. Infine per i lavori di manutenzione, la Prefettura contattata in questi giorni conferma l’impegno, che renderà agibile del piano terra, mentre per il primo piano è necessaria una ristrutturazione statica”.

Controreplica il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni: “Alla luce di questi fatti corriamo il rischio di non vedere i carabinieri più nella propria caserma, considerato che non ci sono risorse. Solo la messa a norma dell’impianto elettrico non comporterà l’agibilità strutturale della caserma”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento