Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica Castrocaro Terme e Terra del Sole

Castrocaro, centrale a biomasse, Turchi: "Da Regione nessuna rassicurazione sulla chiusura definitiva"

Filippo Turchi ha previsto nel proprio programma elettorale la chiusura definitiva della centrale a biomasse dopo l'incendio che è divampato nella notte tra il 6 e 7 luglio 2016

La Regione, rispondendo ad un'interrogazione del consigliere leghista Massimiliano Pompignoli, fa il punto punto sulla natura e il futuro dell'impianto a biomasse di via Palazzina di Castrocaro, parlando di errori di "progettazione e conduzione" sin dal suo avviamento e di "anomalie nel funzionamento". "L'aspetto più grave - sottolinea il candidato a sindaco, Filippo Turchi, che ha previsto nel proprio programma elettorale la chiusura definitiva della centrale a biomasse dopo l'incendio che è divampato nella notte tra il 6 e 7 luglio 2016 - è la superficialità con cui il Comune si è reso "complice" di questo disastro, bypassando i nostri cittadini e soprassedendo sugli sviluppi irregolari della centrale".

Prosegue Turchi: "Nella sua risposta infatti la Regione ci dice che l'impianto è stato realizzato a seguito di procedura abilitativa semplificata (Pas) rilasciata dall'amministrazione uscente e che 'tuttavia sin dalle prime prove di messa in esercizio dell'impianto sono state denunciate molestie olfattive da parte della cittadinanza' e 'violazioni alle normative ambientali'. È stato inoltre accertato che l'impianto di via palazzina, a ridosso di un consistente nucleo abitativo, 'aveva subito modifiche sostanziali rispetto alla documentazione oggetto di approvazione e depositata in atti del Comune'".

"In buona sostanza il Comune di Castrocaro doveva vigliare sull'attività e la produzione della centrale a biomasse verificandone il rispetto e la conformità al rilascio di Pas ma non l'ha fatto, se non in maniera insufficiente e oltretutto tardiva. Il dovere di un Amministrazione è proprio questo - conclude Turchi -. Non basta dire "Sì" ad un progetto oltretutto significatamene invasivo per la quotidianità e la salute dei propri cittadini senza poi monitorarne gli sviluppi. La sua superficiale archiviazione ne sta ritardando l'obbligo di chiusura definitiva".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castrocaro, centrale a biomasse, Turchi: "Da Regione nessuna rassicurazione sulla chiusura definitiva"

ForlìToday è in caricamento