Sabato, 13 Luglio 2024
Sanità

Castrocaro avrà la sua Casa della Salute con i fondi del Pnrr: sarà pronta a novembre 2025

I lavori dureranno tre anni e dovrebbero concludersi entro il 30 novembre del 2025. L'area scelta è quella di via Dino Ravaglioli, nei pressi del Park Hotel

Si aprirà nei prossimi mesi, e sarà interamente finanziato con fondi del Pnrr, il cantiere della Casa della Salute di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Lo ha annunciato il sindaco uscente e aspirante al bis Marianna Tonellato in occasione di un incontro che si è svolto martedì sera alla presenza dell'assessore regionale alla Salute, Raffaele Donini. I lavori dureranno tre anni e dovrebbero concludersi entro il 30 novembre del 2025. L'area scelta è quella di via Dino Ravaglioli, nei pressi del Park Hotel: il costo dell'opera sarà 1,6 milioni di euro.

"E' un progetto di cui si parla da tanto tempo e finalmente a breve sarà una realtà - ha affermato Tonellato -. Fin dal suo insediamento questa amministrazione si è messa all'opera con l'Ausl e la Regione e questo percorso è nato con grande impegno. Ci abbiamo creduto fin da subito, perchè i progetti non nascono per caso. Si è iniziato con una progettazione, con uno studio delle necessità di cui ha bisogno il nostro territorio. Poi la pandemia nella sua tragicità ha dato dei segnali fondamentali, che la Regione in primis e poi tutti gli enti pubblici hanno colto, prima di tutto che gli ospedali non bastavano, che i cittadini necessitano di più servizi di prossimità e l'importanza dei medici di base". 

La Casa di Comunità (questa la nuova denominazione delle Case della Salute), tra i centri urbani di Castrocaro Terme e Terra del Sole, sarà di 850 metri quadrati, a cui si aggiungono altri 600 metri quadri per i posti auto pertinenziali. Sorgerà su due piani ed ospiterà studi con medici di medicina generale e la segreteria, lo studio di pediatria, ambulatori infermieristici che potranno anche gestire le cronicità ("un servizio che al momento non c'è", ha specificato Tonellato), l'igiene pubblica, specialisti come cardiologo e pneumologo, ma anche un centro di salute mentale per gli adulti, il veterinario ("con un ingresso autonomo"), l'assistenza sociale comunale e sale riunioni.

"Daremo una grandissima risposta a questa comunità, ma non solo, perchè Castrocaro è all'imbocco di un'intera vallata - ha rimarcato il sindaco uscente -. E' un risultato atteso, frutto di un grande lavoro di collaborazione e sinergia, procedendo tutti insieme velocemente". Donini ha ricordato nel corso della serata ha affrontato diversi tempi, dalla carenza di medici di medicina generale ("è un errore di programmazione a livello nazionale degli ultimi 15-20 anni che ci impone soluzioni efficaci"), ma anche l'importanza delle cure primarie e della rete assistenziale, ricordando tra le figure anche quello dello psicologo di comuntà. L'importanza dell'aspetto termale e sanitario è stato invece evidenziato da Lucia Magnani del gruppo Gvm, che in occasione dell'incontro ha presentato anche l'offerta finalizzata alla prevenzione e alla diagnostica. 

squadra-tonellato-2022-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castrocaro avrà la sua Casa della Salute con i fondi del Pnrr: sarà pronta a novembre 2025
ForlìToday è in caricamento