Giovedì, 18 Luglio 2024
Il caso / Castrocaro Terme e Terra del Sole

Castrocaro, clima infuocato sulla nuova palestra. Il sindaco replica a Tonellato: "Disonesto? Non accetto queste accuse"

"Non accetto accuse di disonestà da parte dell'ex sindaca Tonellato dal momento che proprio lei cerca di addossare ad altri le proprie mancanze", replica Billi

"A tutto c'è un limite". Il sindaco di Castrocaro e Terra del Sole, Francesco Billi, replica all'ex prima cittadina ed esponente di "Insieme per Crescere" Marianna Tonellato sulla tardività dei lavori del cantiere della nuova palestra. Tonellato ha inoltre rimarcato che solo di recente ha replicato ad una richiesta avanzata a luglio di poter accedere al cantiere della palestra, facendo anche un richiamo alla sincerità. Parole che hanno mosso Billi in prima persona a rispondere all'esponente dell'opposizione. 

"Non accetto accuse di disonestà da parte dell'ex sindaca Tonellato dal momento che proprio lei cerca di addossare ad altri le proprie mancanze. Anzi sono convinto che con le modalità gestionali dell'ex sindaca la palestra non si sarebbe completata mai - esordisce -. Come ampiamente divulgato alla cittadinanza in questi mesi, a inizio mandato la nuova amministrazione ha trovato il cantiere della palestra scolastica appena abbozzato e sostanzialmente fermo, poiché mancavano ben 600 mila euro: questo è un dato oggettivo al di là dei capricci politici. Oggi invece abbiamo reperito quasi tutte le risorse mancanti e i lavori progrediscono sotto gli occhi di tutti".

Argomenta ancora Billi: "Come accade ogni quindici giorni dal giorno delle elezioni, giovedì 7 dicembre si è svolto l'ennesimo incontro con la ditta per fare il punto: possiamo dire che vediamo la luce in fondo al tunnel e che per fare il prima possibile si lavorerà anche durante il periodo natalizio. Dunque, nonostante alluvioni e terremoto, stiamo cercando di risolvere al meglio problemi che non stati risolti nei cinque anni precedenti e mi sorprende come la Consigliera Tonellato non comprenda da ex Sindaca quanto il suo approccio personalistico e provocatorio finisca di fatto per far perdere tempo e alimentare inutili tensioni. Un caso è proprio quello della richiesta di sopralluogo al cantiere, sul quale ribadisco quanto già tecnicamente assodato dalla Segretaria Comunale su base normativa: non è configurabile un diritto da parte dei Consiglieri Comunali a visitare un cantiere dove si svolgono lavori affidati dal Comune".

"Certamente, come già comunicato, l'amministrazione è disponibile a organizzare una Capigruppo insieme al Direttore dei lavori per anticipare, anche fotograficamente, i progressi del cantiere. Diversamente i consiglieri comunali hanno i loro strumenti istituzionali per acquisire informazioni - afferma Billi -. Mi pare tutto limpido, semplicemente l'Amministrazione procede con concretezza, serietà e senza gli annunci imprudenti che caratterizzarono il mandato precedente, mettendo in campo tutte le energie disponibili per superare un'eredità oggettivamente complicata e per raggiungere un obiettivo considerato prioritario nell'interesse della nostra comunità".  

Conclude il sindaco a nome dell'amministrazione comunale: "Non solo, ci chiediamo senza intento polemico perché l'ex Sindaca Tonellato continui a chiedere dati e informazioni su situazioni generatesi sotto la sua gestione. Ci domandiamo, ad esempio, se lei almeno si fosse accorta che mancavano 600 mila euro per terminare l'opera, perché in tal caso non abbia informato il Consiglio o la cittadinanza, e come pensasse di proseguire un cantiere evidentemente ingessato da significative complicazioni economiche. Certi quesiti, insomma, andrebbero rivolti a lei piuttosto che al nuovo Sindaco in carica, non certo per scaricare il barile, ma perché oggettivamente talune circostanze molto critiche per un Comune come il nostro si sono definite durante i suoi anni di mandato e sono state ereditate da una nuova maggioranza impegnata a porvi rimedio. Troviamo quindi molto originale che la consigliera Tonellato tenti di svolgere il proprio ruolo di minoranza in totale polemica come se fosse persona estranea ai fatti, dal momento che, dopo cinque anni di frequenti annunci e promesse da sindaca, non può pretendere di stravolgere la realtà alzando i toni, ma ignorando completamente i risvolti della sua precedente gestione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castrocaro, clima infuocato sulla nuova palestra. Il sindaco replica a Tonellato: "Disonesto? Non accetto queste accuse"
ForlìToday è in caricamento