menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Pieraccini assieme ai componenti della lista "Insieme in Comune"

Luigi Pieraccini assieme ai componenti della lista "Insieme in Comune"

Castrocaro, ecco 'Insieme in Comune': lista dai 18 ai 68 anni

Nella lista guidata dal candidato sindaco Luigi Pieraccini, anche la 18enne Alessandra Zecchini, che compirà la maggiore età il giorno prima delle elezioni ed è già stata sindaco dei ragazzi. Intanto i Verdi si chiamano fuori

Dai 18 anni della più giovane candidata al consiglio comunale, ai 68 del candidato sindaco, Luigi Pieraccini: è una squadra eterogenea quella di “Insieme in Comune”, la lista civica di centrosinistra che il 6-7 maggio prossimi alle elezioni amministrative cercherà di riconquistare l'Amministrazione del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, dopo cinque anni di governo di centrodestra. Dieci candidati al consiglio comunale assieme ai quali Pieraccini vuole si propone ai cittadini, sfidando così il centrodestra che si ripropone al governo con la lista guidata dal candidato sindaco Claudio Aldini.



PROMESSE - “Non promettiamo cose irrealizzabile – chiarisce subito – ma ci vogliamo presentare ai cittadini con le nostre facce e con la nostra credibilità, assicurando una cosa che in questi anni, a detta della stessa coalizione di centrodestra che ha scaricato il sindaco uscente Francesca Metri, è mancata: la presenza. Saremo in Comune tutti i giorni, con il sindaco e i suoi assessori: i cittadini hanno bisogno di un rapporto diretto e costante e noi crediamo in questo modo di fare politica”.

LA LISTA - Nella lista a sostegno di Luigi Pieraccini, che martedì mattina nella terrazza del 'Gran Caffè '900' (proprio davanti all'ingresso delle terme) ha presentato in anteprima alla stampa la sua formazione, ci sono sia esponenti di partito che persone della cosiddetta 'società civile'. A cominciare da Ivan Fabbri (imprenditore nel settore del tessile e presidente del Borgo Romano di Terra del Sole) e Francesco Ravaioli (direttore dell'Unicredit di Castrocaro).

In lista anche la quasi 18enne (li compirà il giorno prima delle elzioni) Alessandra Zecchini, che nonostante la giovanissima età ha già compiuto una piccola esperienza politica nella veste di 'sindaco dei ragazzi'. Poi spazio a Gianni Piolanti (Idv), Davide Zoli (Sel) e William Sanzani (Pd) i tre sconfitti alle primarie del 25 marzo scorso (che con 546 votanti di cui 244 per Pieraccini, hanno incoronato il candidato sindaco del centrosinistra). In lista anche il socialista Quinto Biondi, il giovane Roberto Gori (29 anni), il 'civico' Stefano Berti e l'operaia Patrizia Campacci ('motore' del Pd castrocarese).

GIOVANI E IMPRESE - “Castrocaro e Terra del Sole, assieme alla frazione di Pieve Salutare – ha detto Pieraccini – hanno bisogno di una riscossa, che rimetta in moto l'orgoglio di appartenere a queste zone e che la valorizzi per quello che sono e per le eccellenze di cui dispongono: per questo è fondamentale puntare l'azione dell'Amministrazione nell'affiancare e sostenere, con gli strumenti a disposizione, i giovani e le imprese che sono qui”.

AMBIENTE E POC - L'ambiente è un altro tema caro a Pieraccini e alla lista “Insieme in Comune”. “Il consumo del territorio va fermato – afferma il candidato sindaco -. Non abbiamo apprezzato il modo con il quale il Poc (Piano operativo comunale) è stato approvato e non abbiamo apprezzato il fatto che questa amministrazione non abbia votato il bilancio di previsione del 2012, per non applicare l'Imu (la cui introduzione è prevista per legge) e non subire contraccolpi elettorali”. Tra gli obiettivi dell'Amministrazione, anche l'avvio della raccolta differenziata dei rifiuti 'porta a porta' e la “creazione di uno spazio per spettacoli teatrali ed eventi musicali, nonché utilizzabile anche dalle ragazze dai ragazzi di Castrocaro, che hanno pochi luoghi in cui incontrarsi e stare insieme”.

I VERDI ESCONO - Intanto il partito dei Verdi di Castrocaro, pochi minuti dopo la conclusione della conferenza stampa ha fatto sapere che “alla luce dei comportamenti tenuti dal candidato sindaco di centrosinistra che, con proprie decisioni autonome e non discusse in alcuna sede, ha stracciato le regole che i partiti che lo appoggiavano si erano concordemente date, per i Verdi non ci sono più le condizioni per continuare a restare nella coalizione del centrosinistra che sostiene Pieraccini”. Gli ambientalisti annunciano che comunque faranno “intensamente” campagna elettorale. Nei prossimi giorni si saprà come.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento