Cda nelle partecipate, Petroni (Fli): "Più trasparenza e chiarezza"

Sono ormai scaduti i primi tre bandi per la designazione di componenti dei Consigli di amministrazione di alcune società partecipate della “Livia Tellus Governance S.p.A.” dice Petroni (FLI)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Sono ormai scaduti i primi tre bandi per la designazione di componenti dei Consigli di amministrazione di alcune  società partecipate della “Livia Tellus Governance S.p.A.” dice Petroni (FLI) e pertanto vorremmo sollevare qualche domanda a cui spero sia data presto risposta. Il Comune con lettera Prot. N. 32 del 30/06/2011 ha reso nota l’apertura del Bando per la designazione dei componenti CDA delle  tre società Forlifarma S.p.a. , Forlì città solare S.r.l.,  e la costituenda Società della sosta. Le nomine dei componenti  spetteranno  all’amministratore Unico di “Livia Tellus S.p.A”  come stabilito da indirizzo Comunale con deliberazione n. 82 del 27/06/2011.

Premesso ciò, afferma Elisa Petroni (Fli), intendo conoscere le motivazioni che hanno indotto l’attuale amministrazione a dar vita ad una  banca dati annuale a carattere generale contenente tutti i curricula presentati dai cittadini interessati nell’anno 2011 a ricoprire ruoli nei CDA delle partecipate.Posto che i Curricula vengano costantemente aggiornati con modalità che credo debbano essere rese subito note a tutti visto e considerato  che la trasparenza è il motivo principe che ha ispirato, ( lo spero bene)  il Comune nell’adozione di Bandi aperti, mi sembra ovvio che un cittadino, che ha fatto domanda per una tipologia di società partecipata, lo abbia fatto per quella e solo per quella considerando che vi debbano essere dei requisiti professionali specifici per entrare nel CDA di una società partecipata. Ricordo che ogni società partecipata si occupa di uno specifico settore. Quindi, chiedo: Ogni volta il cittadino che ha presentato un curriculum per una società deve ripresentare la propria candidatura per la nuova società sottolineando che il curriculum presentato è sempre valido oppure tutto ciò non è necessario ma basta la prima presentazione  e poi all’atto della nomina  si “pesca” dal gruppo dei curricula e si sceglie quello più idoneo perché tanto il cittadino aveva presentato una candidatura “generica” per cui un posto vale l’altro? Se, poniamo il caso , sia vero  che si debba esplicitare di volta in volta per iscritto ( spero bene non verbalmente!)  la nuova candidatura per il CDA di una delle società partecipate in scadenza dico io,  non è più semplice ripresentare il curriculum e magari pure aggiornato con tanto di specifica richiesta per il CDA di una società piuttosto che un’altra?!!!!.

In ultimo ,ma non certo per ordine d’importanza,  dice Petroni mi  sembra poco  il tempo dato a disposizione alla cittadinanza per la presentazione dei Curricula,  La lettera è del 30/06/2011 e le scadenze sono rispettivamente del 15 luglio per Forlifarma S.p.A e Forlì Città solare S.r.l e 27 luglio per la costituenda società della sosta.

Non dimentichiamoci che, in tutto ciò,  la società della sosta non è stata ancora presentata alla cittadinanza che, ad oggi, ne ignora statuto ,obbiettivi precisi e finalità, conclude Petroni – Coordinatrice  Provinciale FLI -.
 

Torna su
ForlìToday è in caricamento