menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Circo, l'assessore: "La legge è rispettata. Il Comune non può vietare i circhi con animali"

L'assessore Maria Maltoni fa chiarezza "una volta per tutte" sulla questione. Il Comune non può vietare i circhi con animali, se non esiste una normativa nazionale che lo fa

Nell'ambito della polemica sul circo interviene su Facebook il rappresentante dei verdi Fausto Pardolesi, tornando sull'argomento di un presunto regolamento approvato quando assessore al benessere animale era Sandra Morelli dei Verdi, che “non consentiva ai circhi con animali di venire in Comune di Forlì. Poi qualcosa si è rotto”, sostiene Pardolesi. L'assessore Maria Maltoni fa chiarezza “una volta per tutte” sulla questione. Non esiste un regolamento di questo tipo.

“Il regolamento comunale è stato modificato nel 2006 dall'assessore Morelli, secondo il regolamento nazionale, che prevedeva norme più rigide di controllo, votate al benessere animale. La legge prevede che i circhi con animali possano insediarsi, se rispettano una serie di regole che garantiscano il benessere animale. Una volta che il circo fa domanda, vengono messi in moto una serie di controlli per cui Ausl e Forestale si recano a fare le verifiche sul posto, prima che inizino gli spettacoli, per poi dare il via libera, in base al rispetto della legge”, spiega Maltoni.

“La cosa a cui tutti si riferiscono riguarda la questione degli spazi – continua l'assessore - siccome l'area pubblica in cui venivano attendati i circhi anni fa, in via Copernico, è stata venduti dal comune. Per diverso tempo i circhi non hanno avuto uno spazio per venire a Forlì.  Mancava un'area pubblica. non c'era spazio per circhi grandi e luna park grandi. L'area vicino al centro commerciale è privata. Noi non possiamo impedire ad un privato di concedere il terreno, noi, come Comune rilasciamo l'autorizzazione al pubblico di spettacolo”.


Il Comune non può vietare i circhi con animali, se non esiste una normativa nazionale che lo fa. “Tutte le ordinanze che sono state fatte in materia da alti Comuni, sono state bocciate dal Tar - conclude Maltoni - quello che ora è in gioco in Parlamento è limitare le sovvenzioni statali, che ora sono per tutti i circhi, solo ai circhi senza animali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento