menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Circoscrizione 1, Cimatti (M5S) si dimette: "Troppi sprechi"

Patrizia Cimatti, esponente locale della lista civica Destinazione Forlì, s’è dimessa dal ruolo di coordinatore della Commissione II della Prima Circoscrizione. Lo annuncia una nota del Movimento 5 Stelle

Patrizia Cimatti, esponente locale della lista civica Destinazione Forlì, s’è dimessa dal ruolo di coordinatore della Commissione II della Prima Circoscrizione. Lo annuncia una nota del Movimento 5 Stelle che recita: “La motivazione, tutta politica, avrà probabilmente un’appendice in altra sede”. Infatti la rappresentante del  Movimento 5 stelle in una lettera inviata agli organi amministrativi avrebbe parlato apertamente di “spreco di denaro pubblico da cui, totalmente, mi dissocio” e di lavori messi in ‘scaletta’ con fondi pubblici mentre si potevano realizzare ben presto
con l’esborso di privati o con altri fondi. “Una ‘torta’ da 80.000 euro, ovvero il budget messo a disposizione  di ogni Circoscrizione del Comune di Forlì”, dice la nota.

Patrizia Cimatti parla anche  di una forzatura politica esercitata - da esponenti del Pd - alla prassi assembleare. “La priorità era stata data ai lavori sui territori di Malmissole, Pieveaquedotto e Villafranca, opere già analizzate sia dagli uffici tecnici che dalla Commissione II ed approvate lo scorso anno e più precisamente il 13 settembre 2011, con 9 voti favorevoli, 7 contrari e 3 astenuti”.
“Nella seduta di consiglio della Circoscrizione n.1 del 18 giugno 2012 si è a sorpresa votato per lavori mai esaminati prima e la cui urgenza era quantomeno opinabile. La commissione II, quella riguardante ambiente e territorio, è stata ignorata e svuotata perciò di ogni reale funzione”.

“Durante questo Consiglio, l’ultimo prima della stagione estiva, il gruppo Pd  (forte del fatto di essere in maggioranza in quella seduta) chiede di votare le opere singolarmente e non in toto e di inserire altre richieste non in linea con l’ordine e la composizione dei progetti indicati dalle Commissioni tecniche, un’agenda che viene così modificata e stravolta.

“Sorprendentemente, un mese prima del Consiglio, dalla conferenza dei Presidenti di Circoscrizione dello scorso 10 maggio era emersa la necessità di procedere ad un´incomprensibile analisi di priorità ulteriore, svilendo e annullando senza alcun motivo plausibile tutto il lavoro fatto in precedenza, per cui questi lavori sono di nuovo tornati in Commissione II fino a giungere ad una nuova votazione proprio nel Consiglio dello scorso 18 giugno”: scrive la stessa Patrizia Cimatti.
Che continua: “E in quella seduta del Consiglio di Circoscrizione  dello scorso 18 giugno viene stravolto l´ordine di priorità fino a quel momento valutato, addirittura mettendo al voto lavori che mai, in precedenza, sono stati presi in considerazione” - insiste la rappresentante  della lista civica Destinazione Forlì che al contempo sottolinea nel merito “l´inadeguatezza dei lavori approvati: se per quanto riguarda le scuole Bersani esistono problemi di disciplinare il deflusso nelle ore
di punta come in molte altre scuole italiane (ammesso che non esistano altre cause ignote), ancor più grave è il voto sulla pista ciclabile (pur auspicabile) di Via Zampeschi, vista l´inutilità di eseguire con denaro pubblico ciò che potrebbe comunque essere realizzato tra pochi mesi con denaro privato, visto che questo intervento rientra nell´ambito della urbanizzazione di una vasta area affacciata sulla stessa via. Se questo progetto fosse stato prima analizzato, probabilmente la cosa sarebbe emersa. Essendo invece stato proposto e votato in modo improprio perché privo di ogni precedente e necessaria discussione, ritengo che la maggioranza che ha approvato questo
progetto abbia compiuto un vero e proprio spreco di denaro pubblico da cui, totalmente, mi dissocio”.

Un’amara considerazione , che la Cimatti sottolinea (in negativo) conquella che ha definito “l´ignavia politica” del Presidente di Circoscrizione, Piero Fusconi (Lega Nord), che “in quest´occasione come altre volte ha lasciato campo aperto alle prepotenze di vari soggetti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento