menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Circoscrizione 1, il Pd replica alle dimissioni di Cimatti (M5S)

""Prendiamo atto con soddisfazione delle dimissioni della consigliera Cimatti dall'incarico di presidente della commissione 2 della circoscrizione 1 del comune di Forlì. Non avremmo voluto commentarle"

“Prendiamo atto con soddisfazione delle dimissioni della consigliera Cimatti dall'incarico di presidente della commissione 2 della circoscrizione 1 del comune di Forlì. Non avremmo voluto commentarle perchè non ci piace sparare sulla croce rossa, ma le esternazioni e le accuse che l'esponente della maggioranza di centro destra ha rivolto al nostro gruppo, quello del Partito Democratico, ci costringono a una risposta”: il gruppo consiliare PD alla circoscrizione 1 del comune di Forlì dopo vari giorni dal lancio di accuse della Cimatti, risponde.

E ancora: “ Non avevamo risparmiato critiche alla consigliera per la sua scarsa efficienza ed efficacia nella conduzione della commissione, carenze sottolineate anche  dalla maggioranza dei Coordinatori e componenti dei Comitati di Quartiere del territorio. Ora i fatti sono sotto gli occhi di tutti i cittadini forlivesi. La consigliera si dimette e dà notizia dei presunti sprechi dopo ben  100 giorni dalla riunione in oggetto, e ogni commento, sulla tempistica,  è superfluo. E, ci accusa, badate  bene, di sprecare soldi per una fantomatica pista ciclabile in Via Zampeschi di cui nessuno ha parlato mentre in realtà si è approvato, anche con i voti della maggioranza di centrodestra, un Ordine del Giorno che impegna la Circoscrizione, cito testualmente, “a presentare in tempi ragionevoli , di concerto con i suoi uffici e i tecnici del Comune un progetto, concordato con il quartiere Pianta Ospedaletto, per mettere in sicurezza via Zampeschi”.

“E sorvoliamo pure che sui budget di spesa, Patrizia Cimatti ometta di dire che per
mancanza di fondi sono state annullate tutte le opere pubbliche non ancora realizzate dalla
Circoscrizione 1 ( e dalle ex Circoscrizioni 1 e 3) approvate a partire dal 2007, e quindi anche i lavori di Malmissole, Pieveaquedotto e Villafranca del 2011, come poco significative e imprecise sono le accuse di avere noi approfittato della casuale maggioranza numerica del nostro gruppo (il centro destra, per altro lo ha fatto più volte, e la cosa ci pare normale). In realtà molti esponenti di buon senso del centrodestra si sono astenuti o addirittura hanno votato con noi, e in una votazione su Villafranca una nostra consigliera è uscita, in quanto parte del quartiere, mentre non è ancora  chiaro cosa abbia votato la consigliera Cimatti, tranne che ha ripetutamente chiesto al funzionario e al presidente di cambiare il suo voto, per altro ininfluente. ( è disponibile il verbale della seduta, approvato nell'ultima consiglio) Attendiamo, piuttosto , di sapere quali sarebbero le appendici che promette. Ci sarebbe piaciuto chiederlo, ma alla seduta del 4 ottobre era assente. Non mancheremo di formulare la domanda alla prossima seduta”.

“Chiudiamo con le accuse di ignavia "politica" al presidente Fusconi. Non è compito nostro difendere il presidente del centrodestra voluto dalla stessa Cimatti, ci spiace però che un galantuomo venga messo alla berlina.  Ci limitiamo a ricordare  la dichiarazione con cui la consigliera lo votò. “Voteremo con il centrodestra perchè ha accettato in toto il nostro programma.” Ora ci dice che non è vero. Se mai ci sono ignavi, politici o antipolitici , sono coloro che, di fronte al mancato rispetto di accordi, o peggio ancora delle regole democratiche, tacciono. Cosa ne pensa tutta Destinazione Forlì, di tutto ciò? Visto il ritorno , dopo mesi, della telecamera che usavano per riprendere, ci basta anche un fuori onda. Si fa così nei non-movimenti, vero?”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento