menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Civitella, si dimette il vicesindaco Cesarini: "Sindaco responsabile"

"Decisione ponderata e molto sofferta, anche se in modo più o meno diretto sono stata invitata più volte a dimettermi", quella di Chiara Cesarini che si dimette da vicesindaco di Civitella

“Decisione ponderata e molto sofferta, anche se in modo più o meno diretto sono stata invitata più volte a dimettermi”, quella di Chiara Cesarini che si dimette da vicesindaco di Civitella, in piena bufera politica. Un'accusa ben precisa: “Mi sono dedicata completamente al programma di mandato – afferma Cesarini - Tutto però si arenava al momento decisivo e finale della messa in atto, che, ahimè, non mi competeva”. Contesta le dichiarazioni apparse sulla stampa.

“Già nel 2010 ho chiesto incessantemente al sindaco di chiarire le sue posizioni in merito agli obiettivi di mandato e di mettere al corrente il gruppo di maggioranza dei progetti da realizzare per cercare di risollevare la nostra realtà locale. Non capisco come queste richieste di confronto abbiano suscitato convulse reazioni dentro e fuori l’ambito comunale, fino ad arrivare alle ultime dichiarazioni deliranti comparse sulla stampa, in cui le mie dimissioni (che conoscevano in pochi) si legherebbero alla questione della discarica, quando nella realtà dei fatti la partita è stata giocata in solitudine dal primo cittadino”, chiarisce Cesarini.


“Ancora una volta la macchina del fango si è messa in moto e ha cominciato a produrre melma con l’unico scopo di confondere le idee e di inquinare la sola e pura verità: i treni passano, molti sono già passati, e la nostra amministrazione non è neanche in stazione. Di chi è la colpa? Troppo semplice scaricarla su altri soprattutto da parte del sindaco che è il primo responsabile dell’immobilismo dell’amministrazione e delle mancate opportunità. Anche in questa occasione, sono sicura che verranno incolpate le “oscure forze del male” degli insuccessi amministrativi, ma è ormai chiaro a tutti chi è l’unico responsabile”, conclude Cesarini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento