Il Consiglio comunale che verrà in attesa della nuova giunta: la metà dei seggi alla Lega

Il gruppo consiliare più consistente sarà quello della Lega, con undici seggi, forte del 24,24% ottenuto nel primo turno

Sono venti i seggi che la coalizione del centrodestra occuperà sui banchi della maggioranza nel nuovo Consiglio comunale con Gian Luca Zattini sindaco. I seggi sono 32 ai quali si aggiunge il primo cittadino. Il gruppo consiliare più consistente sarà quello della Lega, con undici seggi, forte del 24,24% ottenuto nel primo turno. Il primo tra gli eletti nelle fine del Carroccio è stato Daniele Mezzacapo, con 655 preferenze, già indicato nel corso della campagna elettorale come vicesindaco. Siederanno quindi il consigliere regionale uscente Massimiliano Pompignoli, Alessandra Ascari Raccagni, Letizia Balestra, Emanuela Bassi, Sara Briccolani, Alberto Bentivogli, Francesco Innocente Lasaponara, Andrea Cintorino, Giorgia Bedei, Andrea Costantini, mentre il posto che sarà liberato da Mezzacapo sarà occupato da Elisabetta Tassinari.

Folta la rappresentanza della lista civica "Forlì Cambia", che aveva ottenuto il 10,61%: cinque i seggi, con Elena Morra, Paola Casara, Elio Dogheria, Maria Teresa Rinieri e Marinella Portolani in Consiglio comunale. Tre seggi per Forza Italia (6.82%): i più votati sono stati Lauro Biondi, Damiano Bartolini e Rosaria Tassinari. Quest'ultima, ex sindaco di Rocca San Casciano, potrebbe entrare in giunta. Il suo posto andrebbe quindi ad appannaggio di Marco Catalano. Fratelli d'Italia (2,95%) schiererà Davide Minutillo, mentre non ci saranno rappresentanti del Popolo della Famiglia. Si tratta di rappresentanze comunque ancora provvisorie in attesa della composizione della giunta.

Il Movimento 5 Stelle avrà due rappresentanti in Consiglio comunali. Col 10,82% ha ottenuto un solo seggio: oltre al candidato sindaco Daniele Vergini a rappresentare i pentastellati ci sarà anche Simone Benini. Al centrosinistra spettano invece nove seggi, otto per il Pd (27,54% al primo turno) ed uno per la lista civica in appoggio a Giorgio Calderoni (3,09%). Oltre al candidato sindaco, il Pd sarà rappresentato in Consiglio dal segretario territoriale Valentina Ancarani, da Elisa Massa, da Loretta Prati, da Soufian Alemani Hafi, da Massimo Marchi, da Sara Samorì, da Jacopo Zanotti e Matteo Zattoni (primo dei non eletti il segretario comunale Massimo Zoli), mentre la rappresentanza civica sarà rappresentata da Federico Morgagni. Nessun rappresentante per Forlì Bene Comune e ForLife. Fuori dal Consiglio Forlì SiCura e L'Alternativa per Forlì, che avevano in Marco Ravaioli e Veronica San Vicente i candidati sindaco.

Le preferenze al primo turno

I voti di preferenza di tutti i candidati: Forlì SiCura | Movimento 5 Stelle | Alternativa per Forlì | Forlì Solidale e Verde | Forlife | Lista con Giorgio Calderoni | Partito Democratico | Forlì Bene Comune | Popolo della famiglia | Forlì Cambia  - Zattini sindaco | Forza Italia | Fratelli d'Italia | Lega

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Giugno, le sagre sbocciano in tutta la Romagna: ecco tutti gli imperdibili appuntamenti

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, storica vittoria di Zattini. Forlì cambia dopo 50 anni - La diretta

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Il Consiglio comunale che verrà in attesa della nuova giunta: la metà dei seggi alla Lega

Torna su
ForlìToday è in caricamento