Bertinoro, insediati i Consigli di Zona: "Inizia una nuova fase"

I presidenti saranno invitati a partecipare non più solo ai Consigli Ccomunali, come accadeva in precedenza, ma anche alle Commissioni Consiliari Permanenti

Si sono insediati giovedì i Consigli di Zona eletti lo scorso 21 gennaio (ratificata dal Consiglio comunale nella seduta del 23 marzo scorso) volto alla nomina dei presidenti e dei vice-presidenti. Questo è stato l’ultimo dei passaggi necessari al fine di rendere ufficialmente e pienamente operativi i neo-Consigli di Zona, che hanno, in realtà, già iniziato a collaborare ad alcuni importanti progetti promossi dalla amministrazione, quali “Attiviamoci per Bertinoro” e il Controllo di vicinato. I presidenti eletti sono per la zona 1 Collinello-Bracciano-Polenta Federico Campori; per la zona 2 Bertinoro-Ospedaletto Davide Fabbri; per la zona 3 FrattaTerme Emiliano Casali; per la zona 4 Panighina-Capocolle-Dorgagnano Pier Luigi Amaducci; per la zona 5 S.Maria Nuova Spallicci-S.Croce-S.Pietro in Guardiano Ilic Poggiolini.

"Con questo passaggio si da avvio ad una nuova fase che vuole valorizzare il lavoro svolto da questi organi e, allo stesso tempo, responsabilizzarli e coinvolgerli maggiormente - spiega l'amministrazione comunale -. Una scelta fortemente voluta dal sindaco Gabriele Fratto al fine di permettere ed incentivare una partecipazione attiva e concreta alla vita democratica e politica del Comune. Una delle prime azioni che il sindaco ha messo in atto per dare maggiore importanza e incisività ai Consigli di Zona è stata la modifica del regolamento degli stessi, approvata durante uno degli scorsi Consigli comunali e che prevede, oltre alla regolamentazione dell’utilizzo dei social network, una maggiore partecipazione dei Consigli di Zona alla vita amministrativa del territorio".

I presidenti saranno invitati a partecipare non più solo ai Consigli Ccomunali, come accadeva in precedenza, ma anche alle Commissioni Consiliari Permanenti, luogo dove vengono esposti e discussi gli argomenti che saranno poi oggetto dei consigli comunali. In queste occasioni i Presidenti avranno, inoltre, diritto di parola qualora si trattino argomenti relativi alla loro frazione. Tra le modifiche, particolare rilievo assume la nomina di 5 consiglieri comunali (uno per ogni Consiglio di Zona) che avranno il compito di creare un filo diretto di comunicazione e di promuovere una collaborazione concreta ed attiva tra i nuovi consigli di zona, il Consiglio comunale e il sindaco. Al primo cittadino stesso essi relazioneranno direttamente circa gli argomenti trattati durante le riunioni del Consiglio di Zona, alle quali dovranno partecipare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insieme al sindaco e all’assessore con delega si relazioneranno con i Consigli di Zona e i loro Presidenti, cercando di dare risposte rapide ed esaustive (il nuovo regolamento prevede che l’amministrazione risponda in 60 giorni) alle istanze e alle proposte che verranno avanzate dai Consigli di Zona. Si tratta come nel caso delle deleghe assessorali, di incarichi fiduciari del sindaco: I consiglieri incaricati sono per la zona 1 Collinello-Bracciano-Polenta Caterina Zamagni; per la zona 2 Bertinoro-Ospedaletto Claudia Lapenna; per la zona 3 FrattaTerme Wilma Giorgetti; per la zona 4 Panighina-Capocolle-Dorgagnano Andrea Minotti; per la zona 5 S.Maria Nuova Spallicci-S.Croce-S.Pietro in Guardiano Romina Bassenghi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Fa una gita con gli amici e inciampa in una radice: portata al 'Bufalini' in elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento