Politica

Coronavirus, aiuti dalla Regione per le associazioni sportive. Samorì (Pd): "Dalla Lega sterile polemica"

Così il consigliere comunale del Pd, ed ex assessore allo Sport nella giunta Drei, Sara Samorì,

"Dispiace constatare che in un momento come questo dove la comunità tutta, particolarmente i partiti, dovrebbero fare “squadra”, assistere ad una ritualistica quanto sterile polemica dei due consiglieri della Lega dettata sicuramente dall’inesperienza nella gestione amministrativa ma anche dell’ambito di cui si parla, nello specifico". Così il consigliere comunale del Pd, ed ex assessore allo Sport nella giunta Drei, Sara Samorì, in merito agli aiuti economici disposti dalla Regione Emilia Romagna per le associazioni sportive.

"Un primo, significativo, sostegno economico a cui seguiranno presto, posso già confermarlo per i contatti avuti con la giunta regionale, ulteriori misure economiche in questo settore e la cui destinazione specifica - come già dichiarato dal presidente Stefano Bonaccini - “avverrà attraverso criteri condivisi con gli enti di promozione sportiva e gli enti locali, coi quali è aperto il confronto” - afferma l'esponente dem -. Lo ha fatto manifestando particolare attenzione e sensibilità nel dare continuità e sostengo ad un settore, quello dello Sport, che la Regione Emilia-Romagna già da diversi anni ha dimostrato considerare una politica di serie A".

"Al contrario, il ruolo che ci risulta essere stato finora quello dell’Amministrazione di Forlì su questa tematica è “timidamente passivo” nonostante i solleciti e le proposte sopraggiunte anzitempo anche dal nostro gruppo consigliare - continua Samorì -. In questo senso, chiedo all’Amministrazione di Forlì di attivarsi – come peraltro diversi altri Comuni hanno già fatto - con importanti misure economiche a sostegno di questo vitale settore sociale e educativo per la nostra comunità. La Regione Emilia-Romagna ha già risposto prontamente all’appello, il Governo dovrebbe attivarsi a fare altrettanto perché ora più che mai il mondo sportivo necessita di un indispensabile sostengo economico".

"L’amministrazione di Forlì che ruolo intende giocare in questa partita? E’ pronta a fare la sua parte o rimanere in panchina? Indubbiamente, i soldi, non mancano e si potrebbe correttamente pensare ad una loro rimodulazione a fronte dell’emergenza in corso a sostegno delle attività sportive di base colpite dal blocco totale delle attività", chiosa. Infine "una postilla: al contrario dei due esponenti della lega forlivese, l'assessore allo Sport del Comune di Ferrara, Andrea Maggi, amministrazione notoriamente non di centro sinistra, ha definito la recente manovra di 3,5 milioni di euro della Regione Emilia-Romagna “una boccata di ossigeno per lo Sport di base” e “un fatto positivo che darà un primo supporto al variegato mondo dello sport di base”. Questo è ciò che ritengo - e che si usa in qualsivoglia vocabolario sportivo, al netto di ogni retorica - “giocare davvero in squadra”".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, aiuti dalla Regione per le associazioni sportive. Samorì (Pd): "Dalla Lega sterile polemica"

ForlìToday è in caricamento