Coronavirus, Vietina (Forza Italia): "Tamponi e mascherine per tutti. Solo così si ferma il contagio"

"Se il Governo vuole uscire da questa situazione è bene che lo dimostri con fatti concreti e non soltanto a colpi di decreti confusi e poco chiari”. Così Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia e sindaco di Tredozio

“Tamponi e mascherine per tutti, a partire da medici, operatori della sanità, delle case di riposo e della sicurezza, poi per ogni cittadino. È questo l’unico modo per uscire il prima possibile da questa devastante crisi epidemica che sta affossando la nostra economia, stravolgendo le vite di milioni di italiani e minando il futuro di tutto il Paese. Se il Governo vuole uscire da questa situazione è bene che lo dimostri con fatti concreti e non soltanto a colpi di decreti confusi e poco chiari”. Così Simona Vietina, parlamentare di Forza Italia e sindaco di Tredozio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per non propagare il contagio – incalza la parlamentare azzurra – bisogna innanzitutto identificare tutti gli ammalati, che siano sintomatici o meno. E per farlo l’unico modo è fare più tamponi, anche a coloro che adesso vengono semplicemente tenuti in quarantena perché potrebbero essere asintomatici e propagare comunque il virus al termine della quarantena. Occorre poi che tutti gli operatori che sono in prima linea, dai medici agli infermieri, dagli operatori sanitari e assistenziali a quelli della sicurezza, siano dotati di dispositivi di protezione individuale adeguati. Il Governo si deve attivare per agevolare la conversione di aziende per produrre in Italia i DPI adeguati e deve acquisire direttamente la produzione per incanalarla nelle direzioni idonee a rispondere ai casi di maggiore necessità. Solo così riusciremo a garantire i nostri eroi ed eroine in prima linea, vero baluardo contro il contagio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento