menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Idroelettrico a Cusercoli, il Prc chiede le dimissioni del consigliere Raggi

Tania Ravaioli, consigliere Comunale Civitella di Romagna, e Nicola Candido, segretario PRC di Forlì, intervengono nella vicenda dell’impianto idroelettrico di Cusercoli

Tania Ravaioli, consigliere Comunale Civitella di Romagna, e Nicola Candido, segretario PRC di Forlì, intervengono nella vicenda dell’impianto idroelettrico di Cusercoli. "Crediamo che quello è successo sia politicamente molto grave, infatti, la presenza del Consigliere Comunale Luca Raggi – allora anche capogruppo di maggioranza –, nella conferenza dei servizi che si è tenuta in Provincia il 4 novembre 2011, come proponente e perciò parte interessata alla realizzazione dell’opera è stato alquanto inopportuno e poco trasparente". 

"Tanto più, che di tale vicenda nulla è stato riferito né in Giunta né in Consiglio Comunale - continuano Ravaioli e Candido -. Il comportamento del Consigliere, quindi, è stato scorretto nei confronti sia dell’Istituzione che rappresentiamo, sia degli elettori che vorrebbero dagli esponenti politici trasparenza e correttezza. Non abbiamo gli elementi per giudicare se vi sia stato o meno un conflitto di interessi sanzionabile per legge, di certo, però,  pensiamo che politicamente sia stato un fatto gravissimo, da cui occorrerebbe trarne le dovute conseguenze, ovvero le immediate dimissioni  del consigliere dal Consiglio Comunale".

Gli esponenti del Prc si domandano "quali siano le misure di compensazione ambientale e territoriale  richieste – come stabilisce la legge – per la cessione di un'area di competenza demaniale che era stata data in uso al Comune di Civitella – e con finalità ben precise – diversi anni fa, tramite apposita convenzione fra Comune e Regione Emilia Romagna". Inoltre si chiedono "anche perché tale cessione non sia stata portata all'attenzione né della Giunta e né del Consiglio Comunale, che a nostro parere invece dovevano essere coinvolti in via prioritaria".

"Queste ed altre domande saranno inserite all'interno di un'interrogazione che presenteremo al Sindaco ed alla Segretaria comunale, nella speranza di ricevere risposte esaustive e chiarimenti in merito alla vicenda, nel frattempo chiediamo, sia agli altri componenti eletti nella lista “Democrazia e Solidarietà” sia al Partito Democratico di Civitella e Cusercoli, di denunciare pubblicamente questo fatto e di unirsi a noi nel chiedere le immediate dimissioni del Consigliere Raggi", concludono Ravaioli e Candido.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento