menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nevone, niente fondi Ue: esplode la polemica

La Commissione Europea molto probabilmente non stanzierà i 135 milioni attesi per le Marche, l’Emilia Romagna, l’Umbria che a febbraio furono duramente colpite dall’ondata di gelo

La Commissione Europea molto probabilmente non stanzierà i 135 milioni attesi per le Marche, l’Emilia Romagna, l’Umbria che a febbraio furono duramente colpite dall’ondata di gelo, poiché il dossier relativo ai danni è stato ritenuto “molto deludente” secondo quanto riferito da fonti di Bruxelles. La domanda di risarcimento non conteneva quasi nessuna prova su ripercussioni gravi e durature sulle condizioni di vita e sulla stabilità economica delle aree colpite.

"Doppiamente beffati i Sindaci romagnoli - nessun aiuto dall'Unione Europea e smarcamento istituzionale da parte del Presidente della Regione, Vasco Errani", si esprime duramente il Segretario Prov.le della Lega Nord FC, Jacopo Morrone. "Errani temporeggia - incalza il Segretario del Carroccio - non vorremmo disattendesse le promesse fatte e lasciasse in braghe di tela gli amministratori locali, costretti a fare i conti con strade dissestate, disagi alla viabilità, danni a strutture pubbliche, plessi scolastici ed edifici ancora da risanare."

"Dall'alto del ruolo di Presidente della Conferenza Stato-Regioni che ricopre, Errani sembrerebbe reo di non aver monitorato le richieste di risarcimento danni, mettendo piuttosto in un unico calderone i conti disastrati di Regioni seriamente colpite dalla bufera invernale (Emilia-Romagna, Marche e Abruzzo) e quelli abusivi e farlocchi di Regioni del Sud-Italia (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Lazio) appena imbiancate”, tuona l’esponente del Caroccio.

"I primi cittadini romagnoli hanno i creditori alle porte - evidenzia Morrone - i conti in rosso e hanno dovuto far fronte all'emergenza neve raschiando il barile dei bilanci comunali." Infine conclude il leghisto: "Insomma: oltre al danno anche la beffa. Ci chiediamo quindi come intenderà riparare a questa tragica situazione il Presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani - lo chiederanno in un interrogazione i nostri consiglieri regionali."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento