Degrado al Parco della Resistenza, la Lega: "Da gioiello del verde a luogo di spaccio"

E' la Lega a testimoniare “lo scempio e il degrado" in cui versa l'area verde di Piazzale della Vittoria

Il Parco della Resistenza "da gioiello del verde a luogo di spaccio". E' il capogruppo della Lega in consiglio comunale Daniele Mezzacapo, insieme al collega dei giovani romagnoli del Carroccio Andrea Costantini a testimoniare “lo scempio e il degrado" in cui versa l'area verde di Piazzale della Vittoria. "Dopo aver ricevuto decine e decine di segnalazioni da parte di cittadini e residenti, abbiamo deciso di dare ‘sfogo’, attraverso le immagini, allo stato di abbandono in cui languiscono panchine, giochi per bambini, aiuole e ritagli di pavimentazione del parco pubblico di piazzale della vittoria", evidenziano Mezzacapo e Costantini.

"Quella che era una della “più belle aree verdi del nostro Comune, progettata per accogliere famiglie e cittadini nel cuore della città, si è trasformata in un ricettacolo di spacciatori, extracomunitari nullafacenti, balordi e gente senza fissa dimora che si accascia, spesso in preda all’alcol e alla droga, sulle panchine lungo i viali o al riparo della vegetazione", viene evidenziato. Mezzacapo, foto alla mano, parla di “fontane divelte, giochi transennati e impraticabili, bottiglie rotte e vetri disseminati ovunque, pavimentazione sconnessa, vegetazione incolta e panchine distrutte da vandali senza scrupoli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i leghisti, quello del parco della Resistenza "è l’ennesima testimonianza di una gestione del verde assente, che non rientra nelle priorità di questa Giunta. E’ evidente che l’emergenza esiste da tempo e che l’azienda a cui è stato concesso l’appalto è incapace di assolvere al proprio incarico". "Molte aree verdi del forlivese hanno bisogno di interventi di rinnovamento radicali - conclude il capogruppo della Lega - non solo non è sufficiente una manutenzione straordinaria per sanare situazioni emergenziali come quella di piazzale della vittoria, ma occorre instaurare una sinergia tra pubblico e privato per riqualificare quello che un tempo era ‘il’ polmone verde della nostra città e che oggi, suo malgrado, è vittima del menefreghismo di questa amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Covid-19, un'altra vittima a Forlì. Nessun contagiato nelle ultime ore e altri 9 guariti

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Il bonus per le bici svuota i magazzini, finalmente un sorriso per una categoria: "Rientriamo delle perdite"

  • Coronavirus, nel forlivese un nuovo caso ma nessun decesso

Torna su
ForlìToday è in caricamento