Imprese, il Comune vara un doppio fondo per artigianato e agricoltura

Lo ha varato martedì il Consiglio comunale approvando all'unanimita', 26 voti favorevoli, due delibere: da un lato si tratta di 150.000 euro, dall'altro di 20mila

Un doppio fondo per artigianato e agricoltura, particolarmente toccate dalla crisi nel Comune di Forli'. Lo ha varato martedì il Consiglio comunale approvando all'unanimita', 26 voti favorevoli, due delibere: da un lato si tratta di 150.000 euro, dall'altro di 20mila. Come spiega il vicesindaco Lubiano Montaguti chiudendo il dibattito, sono "piccoli interventi, parziali, piccoli chicchi di grano". Appunto per imprese artigianali di nuova generazione da una parte, 150mila euro; e un "piccolo fondo" da 20mila di contributo per il comparto agricolo. "Pero'- aggiunge- questi piccoli interventi si aggiungono ad altri posti in essere". Il primo e' arrivato durante l'amministrazione precedente su "felice intuizione dei sindacati" ed e' un fondo per lo sviluppo cui contribuiscono Fondazione Cassa dei risparmi con un milione di euro, Comune con 200mila euro e Camera di commercio con 100mila. E' servito a finanziare "oltre 240 imprese per un importo complessivo di 50 milioni di euro".

La "seconda linea di intervento del programma di mandato- prosegue il vicesindaco- era fare in modo che il Comune continuasse a essere datore di lavoro di ultima istanza", attraverso interventi sugli edifici pubblici e scolastici e sulle infrastrutture. Tra questi la partecipazione al bando del governo sulle periferie con 12 progetti e oltre 8,3 milioni di euro che generano investimenti per 30. Infine si e' puntato sull'Unione europea. A tre anni di mandato su contano 29 progetti per oltre 22 milioni di euro di cui ne rimangono alle imprese del territorio oltre sei milioni. Per il fondo artigianato i criteri per la ripartizione variano da 250 a 1.500 euro. Per il comparto agricolo "si finanzia il conto interessi. Sembrano pochi ma la cifra e' stata confrontata con territori che fanno come noi, Cesena e Imola".

Da ultimo Montaguti ricorda che l'accodo per l'alternanza scuola-lavoro ha visto aderire il 14% delle imprese rispetto al 9% regionale e 7% nazionale. Si tratta, conclude, di "piccoli ma decisivi passi che daranno a tempo debito i loro frutti". Un intervento comunque "totalmente insufficiente" per il capogruppo di Forza Italia, Fabrizio Ragni, da cui e' tagliato fuori il commercio. "Due chicchi di grano", frutto di una "visione non a 360 ma a 45 gradi", attacca. Anche per Davide Minutillo di Fratelli d'Italia le risorse sono scarse e dimostrano il "comportamento fallimentare del Partito democratico nel passato". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

Torna su
ForlìToday è in caricamento