menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dovadola, Ipab Zauli. Il Commissario: "Il piano di rientro non c'è"

Non esiste alcun piano di rientro per l'Ipab Zauli di Dovadola. A dirlo è il Commissario straordinario della struttura, Gustavo Ravaioli, che in una nota smentisce il sindaco in carica, Carlo Adamczyk

Non esiste alcun piano di rientro per l'Ipab Zauli di Dovadola. A dirlo è il Commissario straordinario della struttura, Gustavo Ravaioli, che in una nota smentisce le informazioni diffuse dal sindaco in carica, Carlo Adamczyk, e dal candidato alla sua successione, Paola Boattini. Lunedì il presidente della Regione, Vasco Errani, aveva fatto visita alla struttura assieme al candidato sindaco Gabriele Zelli, anticipando che non esisteva alcun piano di rientro depositato a Bologna; circostanza smentita la sera stessa da Boattini e successivamente direttamente dal sindaco Adamczyk.

Una serie di turbolenze politiche che hanno spinto il commissario Augusto Ravaioli a prendere carta e penna e diffondere di proprio pugno l'informazione. “In relazione ad alcuni articoli comparsi in questi giorni sulla stampa - nei quali si sostiene che avrei già presentato in Regione il Piano di risanamento dell’Ipab Zauli di Dovadola, di cui sono Commissario straordinario - smentisco tali informazioni”.

“Il documento presentato in Regione, citato dal Sindaco di Dovadola nell’articolo apparso oggi sul Corriere Romagna, non è il Piano di risanamento – dichiara Ravaioli -, bensì una semplice relazione informativa che ho inviato alla Regione per illustrare l’attività svolta come Commissario in prossimità della scadenza dell’incarico”.

“In tale relazione – spiega Ravaioli - ho illustrato la situazione economico-finanziaria dell’ente ed ho indicato le possibili leve su cui intervenire per riportare in equilibrio la gestione; si tratta di ipotesi di intervento su cui sto lavorando per verificarne la fattibilità, verifiche che non si sono ancora concluse”.

“Sulla base di tale relazione quindi la Regione ha disposto la proroga del mio incarico – conclude il commissario -, fissando il termine del 30 giugno per la presentazione in Regione del Piano di risanamento dell’ente”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento