menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' tempo di bilanci per Forlì Cambia: "Proiettati alla Forlì del domani. Massima attenzione sul tema del lavoro"

L'associazione "Lista civica Forlì cambia", presieduta da Paola Casara, si è riunita nei giorni scorsi "per fare il punto della situazione, definire le proprie metodologie operative e tracciare nuove prospettive di lavoro"

"È un bilancio più che positivo, costruito sui fatti, proiettato alla Forlì del domani e maturato grazie all’impegno quotidiano a stretto contatto con i cittadini". L'associazione "Forlì cambia", presieduta da Paola Casara, si è riunita nei giorni scorsi "per fare il punto della situazione, definire le proprie metodologie operative e tracciare nuove prospettive di lavoro". Argomenta Casara: "In questi mesi, particolarmente difficili e complessi a causa della pandemia, attraverso il direttivo, i propri esponenti eletti in Consiglio comunale e in Giunta, l’Associazione ha dato dimostrazione di responsabilità e vicinanza alle esigenze e ai bisogni della città, rafforzando la propria impronta civica e mantenendo inalterata la propria fedeltà politica al sindaco Gian Luca Zattini".

All'incontro ha partecipato anche lo stesso primo cittadino, che ha tracciato un breve bilancio di questo primo anno e mezzo di mandato, "caratterizzato da importati conquiste nonostante l’imprevedibilità della pandemia. Ne sono l’esempio l’attivazione del corso universitario di Medicina, l’avvio del
cantiere dei Giardini dei Musei, e l’avvio di una pianificazione preliminare sul fronte delle infrastrutture sovracomunali quali la via Ravegnana, la via Emilia e la via Cervese. L'associazione “Forlì cambia" - prosegue Casara - è l’espressione di un autentico e appassionato civismo e un laboratorio di idee libero e inclusivo".

"Il sindaco Zattini ha ripristinato all’inizio del suo mandato la Consulta delle famiglie, dove sono impegnate 28 associazioni cittadine; su questa linea l’associazione Forlì Cambia sta lavorando per migliorare la tenuta dei servizi sociali, della scuola, per una rivisitazione dell'ambiente e un’organizzazione cittadina che guarda al futuro, più consona alle esigenze delle famiglie. Infine - conclude Casara - i temi economici e delle imprese, il lavoro e la formazione delle giovani generazioni, richiamano la nostra massima attenzione in questa delicatissima fase. Al termine dell’emergenza sanitaria, sarà fondamentale uno sforzo per consentire al tessuto economico del territorio di ripartire rapidamente, individuando le traiettorie di supporto con sgravi economici e e progetti di semplificazione amministrativa per consolidare gli insediamenti esistenti e attirare nuovi insediamenti produttivi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Forlì Airport spicca il volo": il Rotary Club incontra lo staff del Ridolfi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento