rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Politica

Eletto il segretario della Cgil, è il forlivese Michele Bulgarelli: in sottofondo l'inno dell'Urss, è polemica

Il sindacato si difende, parlando di un "malinteso": sarebbe infatti dovuto partire l'inno dell'Internazionale', storico canto del socialismo mondiale che affonda le proprie origini nella Comune di Parigi.

Alla Cgil di Bologna lo spiegano come un errore del disc-jockey, ma l'incidente musicale che è successo ieri sera al congresso della Cgil di Bologna sta creando imbarazzi e polemiche: quando il neoeletto segretario Michele Bulgarelli è stato proclamato ed è salito sul palco alla presenza del segretario generale Maurizio Landini, dalle casse, al circolo Arci di San Lazzaro di Savena, è infatti partito l'Inno dell'Unione Sovietica, che peraltro ha la stessa musica dell'attuale inno della Russia. La versione diffusa ieri sera è stata però quella più celebre dell'Unione Sovietica, cantata dal coro dell'Armata Rossa, e non quella con il testo aggiornato in epoca Putin.

Si sarebbe trattato, a quanto spiegano al sindacato, di un malinteso con la regia: alla proclamazione del segretario sarebbe infatti dovuto partire l'inno dell'Internazionale', storico canto del socialismo mondiale che affonda le proprie origini nella Comune di Parigi. Ma alla consolle qualcosa è andato storto e anziché l'Internazione è partito l'Inno dell'Unione Sovietica. 

La pagina Facebook del sindacato dei pensionati ha pubblicato un video che riprendeva la scena, poi tolto in fretta e furia quando ci si è accorti dello scivolone che inizialmente era sfuggito a tutti. Ma non al centrodestra, in particolare Fratelli d'Italia che attacca: "Landini si scusi - dice il capogruppo alla Camera di Fdi Tommaso Foti - e condanni pubblicamente quanto avvenuto ieri sera a Bologna. È un'offesa alle tante vittime del popolo ucraino che combattono per la libertà. E Landini, che era presente all'evento, ne prenda immediatamente le distanze" (fonte: ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eletto il segretario della Cgil, è il forlivese Michele Bulgarelli: in sottofondo l'inno dell'Urss, è polemica

ForlìToday è in caricamento