rotate-mobile
Politica Bertinoro

Elezioni a Bertinoro, elettorato di centrosinistra si schiera con Asioli e scrive a Bonaccini: "Delusi dal sostegno ad Allegni"

"L’assessore Allegni è stata membro della giunta per cinque anni - scrivono -. Cinque anni nei quali non ha mai dimostrato di valere più del sindaco in carica"

Elettori di centrosinistra a sostegno della candidatura a sindaco di Bertinoro di Barbara Asioli, della lista civica "Bartnora". Alcuni di questi (Fabiano Amaducci, Eleonora Baiardi, Angelo Biondi, Giorgio Bernaroli, Gabriella Campana, Andrea Casali, Alice Gattamorta, Erica Giunchi, Erio Giunchi, Marco Lucchi e Giancarlo Zeccherini) hanno scritto una lettera al governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, per manifestare il loro disappunto sulla decisione dello stesso di schierarsi a favore della candidata della lista "Insieme per Bertinoro" Gessica Allegni.

"Alcuni di noi - scrivono - hanno fatto attivamente campagna elettorale alle regionali dello scorso anno", festeggiando la vittoria di Bonaccini alle Rgionali del 2020. "Non ne siamo per nulla pentiti perché ti riteniamo un ottimo presidente - evidenziano -. In queste elezioni abbiamo trovato però una casa nuova, accogliente, nella quale si discute e si progetta la Bertinoro del futuro. Non capiamo perché, in una situazione estremamente particolare come quella che sta vivendo Bertinoro, tu, il presidente di tutti, abbia deciso di schierarsi apertamente a favore dell'assessore Allegni. Molti di noi hanno sostenuto del 2016 alle primarie il candidato Gabriele Fratto, sindaco uscente e non hanno capito le ragioni per le quali sia stato liquidato in malo modo a favore di una candidata che nel 2016 aveva perso quelle primarie. L'assessore Allegni è stata membro della giunta per cinque anni. Cinque anni nei quali non ha mai dimostrato di valere più del sindaco in carica".

"Noi crediamo che il Partito Democratico sia la casa di chi vuole scegliere i propri rappresentanti in base al merito ed alle regole della democrazia - rimarcano -. Non possiamo accettare imposizioni, soprattutto quando non capiamo da chi o da dove arrivino.
L'assessore Allegni inoltre è responsabile della mancata candidatura a sindaco dell'assessore Mirko Capuano, anche lui uomo sostenuto dal Partito Democratico, e anche lui liquidato perché considerato colpevole di aver portato avanti un progetto, quello dell'insediamento di medie strutture a Santa Maria Nuova, che era sostenuto da tutto il Partito Democratico bertinorese".

"Crediamo che le realtà politiche locali vadano ascoltate con attenzione - rimarcano -. Ci sono troppe contraddizioni, troppe situazioni che molti di noi non riescono a comprendere, troppe scelte che vanno contro i principi nei quali abbiamo sempre creduto, che condividiamo con te da sempre. Avremmo preferito incontrarti prima e in condizioni diverse; forse con la tua esperienza avresti potuto aiutarci a dirimere questa situazione. Rinnovando la stima nei suoi confronti, i firmatari della lettera si dicono "delusi" della scelta, "dettata, questa è la speranza, da una parziale conoscenza della situazione bertinorese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Bertinoro, elettorato di centrosinistra si schiera con Asioli e scrive a Bonaccini: "Delusi dal sostegno ad Allegni"

ForlìToday è in caricamento