rotate-mobile
Politica

Elezioni amministrative, il vicesindaco: "Basta sparare sugli altri. Serve un confronto"

“Non ci sto più, questo tavolo va ribaltato. - afferma Biserna - Innanzitutto bisogna impegnarsi affinchè si smetta di giudicare male l'operato degli altri a prescindere"

“Vedo che sta partendo la campagna elettorale  per il prossimo sindaco di Forlì e che i modi e i primi approcci dei politici locali sono sempre gli stessi, in un quadro dove ognuno si sente portatore di verità e di pochi dubbi, nonchè di licenza di sparare sull'altro. Cioè, questi signori (forse anch'io), pensano che paghi la contrapposizione, anche pesante, lo scontro, i giudizi negativi sui vari contesti, anche sull'operato della Giunta precedente, la denuncia di incapacità  dei contendenti avversi. Ed infine pensano che il rimedio di tutti i mali sarà il programma, eccezionale il proprio, mentre gli altri programmi sicuramente fanno e faranno schifo”, esordisce così il vicesindaco di Forlì, Giancarlo Biserna.

“Non ci sto più, questo tavolo va ribaltato.  - afferma Biserna - Innanzitutto bisogna impegnarsi affinchè si smetta di giudicare male l'operato degli altri a prescindere. Anzi, alla logica dello scontro va sostituita quella dell'incontro, riconoscendo pure (e questo lo dico pensando anche alla mia Giunta uscente) le tante cose buone fatte ed iniziando da lì  per una campagna elettorale di contrapposizione positiva, unica strada oggi per essere credibili, al di là di ogni appartenenza”.

Secondo il vicesindaco “questo nuovo tipo di confronto politico va consolidato nel suo spirito di verità  e trasparenza, mettendo nero su bianco i veri spartiacque: partecipazione alle decisioni (ritengo fondamentale capire chi accetta la logica del referendum comunale per i temi centrali della città; disponibilità a sottoscrivere un Codice Etico col quale ci si impegni a mettere in testa alla propria azione solo l'interesse generale, mai quello particolare; gestione e risorse, con  più spazio alla cura ed alla manutenzione dell'esistente, in particolare scuole, strade, ambiente, arredo o ai grandi progetti, più spazio al recupero edilizio. Regione, sanità, Hera: quali relazioni stabilire e come arrivarci e con quali garanzie.  In sostanza, avendo come stella polare il benessere del nostro territorio in equilibrio e giustizia con gli altri, come si intende portare avanti il comunque sempre necessario confronto?”. Ecco le indicazioni di Biserna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, il vicesindaco: "Basta sparare sugli altri. Serve un confronto"

ForlìToday è in caricamento