rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Politica Meldola

Elezioni comunali, il candidato di 'Noi Meldolesi' Di Biase incontra i cittadini: "Devono essere coinvolti in prima persona"

Il candidato sindaco sta lavorando insieme alla propria squadra per arricchire e ultimare il programma elettorale in vista di giugno

Il candidato sindaco di "Noi Meldolesi", Andrea Di Biase, consigliere comunale eletto con il maggiore numero di preferenze nelle passate amministrative del 2019, sta lavorando insieme alla propria squadra per arricchire e ultimare il programma elettorale in vista di giugno. A tal fine, ha in agenda una serie di incontri pubblici per confrontarsi con i cittadini. "Forte è la nostra volontà di aumentare i momenti di dialogo costruttivo con i diretti interessati - ha commentato - Rimaniamo convinti che la cittadinanza debba essere coinvolta in prima persona".

Nella serata di venerdì, a Piandispino, si è svolto il primo di questi appuntamenti. Diversi i temi trattati, inerenti le principali e correnti difficoltà delle aree interne al comune più popoloso della Val Bidente. "Le frazioni - ha proseguito Di Biase nel proprio intervento alla platea - sono compagini essenziali e per nulla marginali del tessuto cittadino: doveroso valorizzarne il potenziale. Una scelta, quella di mostrare attenzione laddove è mancata in questi anni, che nasce proprio da un'interrogazione indirizzata all'Amministrazione nel Consiglio comunale di gennaio; circostanza alla quale aveva preso parte una delegazione di residenti di Valdinoce e Piandispino, delusi in primo luogo dall’assenza di interventi sulle strade. Per questo puntiamo ad ascoltare i cittadini anzitutto attraverso la nomina di un incaricato referente, partecipe e presente all’interno della comunità e dei comitati locali, in grado di recepire periodicamente segnalazioni e richieste".

"Molte aziende hanno poi avuto disagi dalla gestione degli avvisi da parte del comune, l'esempio fatto: la recente chiusura del Ponte dei Veneziani, resa nota dal comune appena un giorno prima - continua - A questo proposito prevediamo invece un sistema più capillare e puntuale di informazioni, sia sulle piattaforme che attraverso servizi di trasmissione diretta".

Per quanto concerne poi l’alluvione e, più in generale, l’operato degli enti, la storica lista civica che siede nei banchi della minoranza ha mosso critiche "ai servizi erogati sinora da regione, demanio e consorzio di bonifica", considerati insufficienti a fronte dei contributi corrisposti: "Tali difficoltà andranno gestite e risolte nelle loro parti più critiche. Intendiamo allora garantire un maggiore coordinamento e sinergia all’interno di un progetto sistematico di coesione con le diverse realtà del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, il candidato di 'Noi Meldolesi' Di Biase incontra i cittadini: "Devono essere coinvolti in prima persona"

ForlìToday è in caricamento