Politica

Elezioni e il verdetto delle urne, Vietina (Coraggio Italia): "Il centrodestra troppo a destra non vince"

Così Simona Vietina, deputata di Coraggio Italia e Delegato d’Aula, all'indomani dei risultati emersi dalla chiamata alle urne in diverse città e capoluoghi d'Italia

"Il risultato delle amministrative ha emesso un verdetto chiaro: il centrodestra se diventa soltanto destra non vince". Così Simona Vietina, deputata di Coraggio Italia e Delegato d’Aula, all'indomani dei risultati emersi dalla chiamata alle urne in diverse città e capoluoghi d'Italia. "Senza la presenza di un partito di centro vero, forte, coeso e responsabile il centrodestra non vince - ribadisce Vietina -. Senza proporre un candidato che sia espressione del territorio e non dei partiti più lontani dal centro, nell’Arco Parlamentare, non vince. E queste evidenze si sono concretizzate nella corsa alla fascia di primo cittadino in Romagna, dove il centro sinistra ha conquistato Ravenna, Rimini, Cesenatico e Bertinoro e, viceversa, con l’ottimo risultato di Roberto Occhiuto in Calabria".

"Il dato più significativo resta l’astensionismo - rimarca Vietina -. Hanno votato il 50% delle persone, dimostrando che il centro vero, quello formato dai moderati, dai liberali, dai cattolici, da chi chiede e si aspetta una politica reale e legata al territorio, non è andato alle urne perché non si è sentito rappresentato neppure da quei partiti che, storicamente, ne erano espressione e che oggi sono in lenta agonia, rosicchiando un seggio in consiglio comunale per il rotto della cuffia. Il voto ci dice quale sia la forza di chi ha disertato le necessità del Paese e si è messo in opposizione a un Governo di salvezza nazionale".

"Un Governo nato dopo oltre 100.000 morti per la pandemia - incalza -. Un Governo di cui il Paese aveva bisogno per resuscitare e per rimediare al gigantesco pasticcio del Conte2 sul Recovery Plan che rischiava di mettere a repentaglio le imponenti risorse europee a disposizione. Ma un Governo anche nato per riportare l’Italia nell’alveo dello Stato di Diritto, dopo la tragedia Bonafede e per ricondurre il nostro Paese nell’Europa dell’Ovest, lontana dalle posizioni intollerabili di Orban. D’altro canto, il buon risultato di Coraggio Italia in Calabria evidenzia come il Paese chieda a gran voce una posizione di centro vero, lontano dagli opposti estremismi e che sappia esprimere posizioni moderate, laiche, europeiste e, soprattutto, che faccia politica per il territorio, nel territorio e con il territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni e il verdetto delle urne, Vietina (Coraggio Italia): "Il centrodestra troppo a destra non vince"

ForlìToday è in caricamento