rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Elezioni, anche Mdp spinge per la candidatura di Zelli: "Serve un progetto di cambiamento"

L’assemblea di Articolo 1 - Mdp Forlì ritiene "indispensabile che si attivi un’ampia convergenza delle forze politiche, civiche, ambientaliste di centrosinistra"

Dopo l'appello del Partito Democratico, anche Articolo 1 - Mdp è favorevole alla candidatura di Gabriele Zelli a sindaco di Forlì per il centrosinistra. "Riteniamo - viene evidenziato - che possa avere, in partenza, le caratteristiche necessarie per aprire, rapidamente, questa fase di confronto largo e partecipato con il coinvolgimento, non solo di tutte le forze e i raggruppamenti politici dell’area del centrosinistra, ma anche di risorse civiche, culturali e del volontariato sociale e civile".

L’assemblea di Articolo 1 - Mdp Forlì ritiene "indispensabile che si attivi un’ampia convergenza delle forze politiche, civiche, ambientaliste di centrosinistra, senza alcuna discriminante pregiudiziale, intorno ad un programma di rilancio e di forte innovazione dell’azione amministrativa di tutte le amministrazioni locali e, in particolare, del Comune di Forlì. Lo dobbiamo alla società forlivese. Le sue tradizioni democratiche e municipalistiche siano rinnovata barriera alla deriva culturale e politica che, incapace di affrontare i nodi della crisi con il rilancio degli investimenti, alimenta attacco ai diritti dei lavoratori, delegittimazione delle istituzioni rappresentative, antistorico sovranismo e atteggiamenti xenofobi, quando non apertamente razzisti. Forlì è stato ed è tutt’altro che questo, facciamolo vedere".

Quindi elencano una serie di tematiche necessarie "per rendere Forlì città più attrattiva a partire dal suo centro storico che deve diventare strumento di educazione al bello": "rigenerazione urbana e recupero delle aree inutilizzate, completamento dell’assetto infrastrutturale, politiche ambientali ed energetiche efficaci e rapido superamento - con i dovuti correttivi - delle incertezze della fase di avvio della raccolta differenziata, centralità del Comune nella promozione e organizzazione del sistema di welfare - dalla sanità all’assistenza all’istruzione primaria alle azioni di integrazione dei nuovi forlivesi, consolidamento del polo universitario favorendone una maggiore integrazione nel tessuto cittadino".

Articolo 1 chiede la "definizione di un assetto istituzionale locale che ponga almeno riparo a riforme improvvisate come quella delle Province, rafforzamento e qualificazione dell’apparato amministrativo". Invoca quindi il "rilancio della partecipazione e delle istituzioni culturali". Argomenti, viene sottolineato, sui quali "vorremmo confrontarci – ripetiamo - senza pregiudiziali, con tutti i soggetti interessati a mettere Forlì al centro di un progetto di cambiamento che coinvolga non solo la nostra città, ma l’intera Romagna. In questo ambito riteniamo che la candidatura di Gabriele Zelli possa avere, in partenza, le caratteristiche necessarie per aprire, rapidamente, questa fase di confronto largo e partecipato con il coinvolgimento, non solo di tutte le forze e i raggruppamenti politici dell’area del centrosinistra, ma anche di risorse civiche, culturali e del volontariato sociale e civile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, anche Mdp spinge per la candidatura di Zelli: "Serve un progetto di cambiamento"

ForlìToday è in caricamento