rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Elezioni, l'eurodeputata Elisabetta Gardini dà slancio alla corsa di Anna Rita Balzani

Anna Rita Balzani, infine, ha speso alcune parole per ricordare ai presenti il suo programma per la città. “La mia intenzione è cambiare il modo di fare politica ristabilendo un contatto diretto col cittadino"

“Nessuno vuole più tasse, più immigrati e più centrismo. Ecco perché l’unico voto utile è quello che porterà Anna Rita Balzani alla poltrona di sindaco di Forlì e Forza Italia al parlamento europeo”. L’impegno a sostenere la corsa a sindaco della città per la coalizione di centro-destra viene da Elisabetta Gardini, candidata capolista all’Europarlamento per Forza Italia nel Nord Est, lunedì mattina in città in occasione dell’incontro organizzato dalla coordinatrice provinciale di FI, Lina Amormino.

L’eurodeputata e volto noto della televisione ha subito spiegato i motivi del suo appoggio ad Anna Rita Balzani. “Forlì si trova di fronte una donna capace e seria, che viene da esperienze professionali concrete e apprezzabili, che può fare la differenza e, aggiungo, in democrazia cambiare aria ogni tanto non può che fare bene”. L’onorevole è, poi, passata a illustrare il proprio impegno politico per le europee, in particolare per le tematiche della protezione civile europea, della sicurezza alimentare e la tutela delle produzioni di qualità locali e del “Made in Italy”. “Viene spesso poco compreso e recepito dagli italiani – ha detto Elisabetta Gardini – il ruolo centrale che l’Europarlamento ha acquisito, soprattutto a partire dal 2010, quale legislatore a pieno titolo sulle politiche interne degli stati. Andare a votare è il vero nodo di queste elezioni: i sondaggi dicono che una grossa fetta di italiani sia ancora arroccata sull’astensione. Un modo per non scegliere e rendere la rappresentanza in Europa più debole. Il Movimento 5 stelle sarà a Bruxelles? Sicuramente sì, resta da scoprire con che peso”.

Anna Rita Balzani, infine, ha speso alcune parole per ricordare ai presenti il suo programma per la città. “La mia intenzione è cambiare il modo di fare politica ristabilendo un contatto diretto col cittadino. Prima di tutto vanno stabilite tempistiche certe per l’iter delle pratiche amministrative, di modo che siano previste responsabilità precise sullo svolgimento dei lavori. Una mano alle attività economiche, necessaria in questo periodo di contrazione generalizzata, viene dalla riduzione delle aliquote comunali di Imu, Tasi e Tares andando a trovare le risorse dal taglio degli sprechi della spesa amministrativa. Riqualificare la città vuol dire anche puntare sui giovani e sullo sport, attività del quale ammiro spirito e capacità di integrazione, pensando alle associazioni sportive da tempo lasciate a se stesse e alle tante strutture sportive sparse per la città che avrebbero bisogno di un rinnovo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, l'eurodeputata Elisabetta Gardini dà slancio alla corsa di Anna Rita Balzani

ForlìToday è in caricamento