rotate-mobile
Politica

Elezioni, Gioventù Nazionale: "La politica deve riconquistare la fiducia dei giovani. Solo la metà degli under 35 andrà a votare"

"Complice di questa instabilità politica, si stima che solo un Under 35 su due andrà a votare. Dati che andrebbero a peggiorare quelli delle ultime elezioni politiche, infatti nel 2018 solo il 55% degli Under 35 si recò alle urne"

"La politica deve riconquistare la fiducia dei giovani, ma i giovani devono riflettere sul loro distaccamento dalla politica: oggi più che mai è davvero necessario mettersi in prima linea per il proprio futuro, dalle scuole alle università fino alle sedi di partito. Finalmente gli italiani saranno chiamati alle urne per esprimere la loro volontà, dopo una legislatura durata 4 anni che ha visto nascere 3 governi diversi con maggioranze eterogenee senza una visione comune. Complice di questa instabilità politica, si stima che solo un Under 35 su due andrà a votare. Dati che andrebbero a peggiorare quelli delle ultime elezioni politiche, infatti nel 2018 solo il 55% degli Under 35 si recò alle urne".  Lo afferma Gioventù Nazionale, che come movimento politico giovanile, invita tutta quanta la politica a riflettere su questi dati. 

"Numeri che non rappresentano la sconfitta di una singola fazione, ma dell’intera classe dirigente politica - proseguono -. Da anni nella nostra provincia ci prodighiamo per coinvolgere ragazzi a partire dai 14 anni  invitandoli a conoscere, comprendere, informarsi così da spronarli a costruirsi un'idea e combattere per la stessa. Gran parte del quadro partitico del nostro Paese non è all’altezza delle grandi sfide che ci aspettano, avendo portato negli ultimi 10 anni l’Italia ancora più a fondo, con politiche fallimentari. La nostra fiducia è rivolta a Giorgia Meloni e a Fratelli d'Italia. Unico partito in grado di sostenere e difendere valori sacri, come Patria e Famiglia; a dar voce ai giovani, anche grazie a Gioventù Nazionale; ad avere nelle proprie liste giovanissimi candidati preparati e competenti; unico partito a difesa del lavoro giovanile contro qualunque forma di assistenzialismo che qualcuno da sinistra vorrebbe imporre ai nostri ragazzi".

"Sogniamo e vogliamo un'Italia che parli di lavoro, scuola, sport, opportunità, cultura, meritocrazia: questa è la nostra Patria e non possiamo più accettare di vederla crollare difronte ad una politica lontana dai problemi reali e serva di burocrati e concentrazioni finanziarie sovranazionali - concludono -. Il nostro invito ai giovani è quello di informarsi, leggere i programmi, non aver paura di difendere un'idea anche se scomoda al sistema, ma essere fieri di sostenerla e di rappresentarla sempre a testa alta" “In questo contesto non possiamo esimerci dal porgere un grande in bocca al lupo, a chi nei giovani ha sempre creduto e saputo coinvolgerli sul territorio, anche con incarichi di prestigio, il Coordinatore Provinciale di Fratelli d’Italia, Alice Buonguerrieri, candidata alla Camera dei Deputati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Gioventù Nazionale: "La politica deve riconquistare la fiducia dei giovani. Solo la metà degli under 35 andrà a votare"

ForlìToday è in caricamento