rotate-mobile
Politica

Elezioni, Laura Canestrini (FI): "Forlì torni ad essere capitale della Romagna"

Tra gli obiettivi principali quello di snellire regolamenti e procedure della pubblica amministrazione, facilitare lo svolgimento delle attività commerciali e imprenditoriali, ma anche ambiente e la raccolta differenziata

"Mi sono candidata perché credo che non si possa più aspettare, dobbiamo agire ora. Intercettare le grandi rotte culturali e valorizzare le eccellenze della nostra terra! Preservare le opportunità di studio e lavoro per le future generazioni. Voglio poter continuare ad essere la persona a cui le persone si rivolgono per migliorare il vivere quotidiano e per le future generazioni". Si presenta così Laura Canestrini, 40 anni, civitellese di origine ma da anni residente e lavoratrice a Forlì, candidata con Forza Italia a sostegno di Gianluca Zattini alle prossime elezioni amministrative di Forlì.

Diplomata in biologico sanitario, laurea in Mass Media e Politica e specialista in Studi sull’Amministrazione Pubblica, si definisce "donna, mamma e lavoratrice. La  mia storia personale mi ha avvicinato alle persone in difficoltà, specie quelle vittime di violenza di genere nonché alle attuali problematiche di migrazione/sicurezza. Ho una lunga esperienza nella pubblica amministrazione, ho lavorato ad un progetto nazionale in materia di misure a sostegno della povertà –pensioni, tutela di soggetti con handicap e a sostegno dei nuclei familiari e ora  mi occupo di contenzioso previdenziale, assistenziale e contributivo" dichiara.

"Ho deciso di candidarmi con Forza Italia a sostegno di Gianluca Zattini - dice Canestrini - perchè Forlì possa tornare ad essere la capitale della Romagna, la città di studio e di lavoro, del buon vivere e della cultura. I punti fondamentali del nostro programma di coalizione riguardano la sanita’, la scuola, l’ universita’, l’aeroporto, le infrastrutture, i collegamenti, ed il recupero del centro storico".

Tra gli obiettivi principali quello di snellire regolamenti e procedure della pubblica amministrazione, facilitare lo svolgimento delle attività commerciali e imprenditoriali, ma anche ambiente e la raccolta differenziata: "I cittadini non devono pagare in caso di disservizi e i rifiuti devono essere trasformati in opportunità che Forlì deve saper cogliere. Importante sarà ridurre le bollette dei cittadini e diminuire i quantitativi di rifiuti destinati all'inceneritore" ha detto Canestrini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Laura Canestrini (FI): "Forlì torni ad essere capitale della Romagna"

ForlìToday è in caricamento