Elezioni a Modigliana, spaccatura nel centrodestra. Maria Cristina Rossi si candida con una lista civica

L'assessore ai Lavori Pubblici Maria Cristina Rossi ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco con una lista civica

Il centrodestra si spacca a Modigliana. L'assessore ai Lavori Pubblici Maria Cristina Rossi ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco con una lista civica. Forza Italia, Lega e FdI hanno appoggiato la candidatura di Chiara Bonfante, mentre il candidato del centrosinistra è Jader Dardi. Una decisione, spiega Rossi, che "nasce da senso di responsabilità, da un atto di coraggio e da mero spirito di servizio alla politica modiglianese. Il senso di responsabilità nasce dall’ amore verso la comunità in cui sono nata, cresciuta e vivo tutt’ora. Una comunità che ha radici profonde nella storia, e che dovrà cercare futuro in virtù delle sue tante potenzialità. Coraggio perché è difficile prendere decisioni, fare promesse e metterci la faccia in questo particolare momento storico in cui scarseggiano  risorse economiche ed umane. Spirito di servizio alla politica locale per offrire ai cittadini modiglianesi  una proposta credibile e veramente realizzabile".

"Il mio appello è rivolto a tutti coloro che non si riconosco in un modo di fare politica in cui il credo e l’ideale, vengono sostituiti da logiche politiche calate dai vertici di una visione provinciale forlivese, che non tiene conto delle risorse frutto di capacità esperienze e competenze già radicate e riconosciute nella comunità - afferma Rossi -. La richiesta della mia candidatura è venuta dal basso e questa è la mia forza. I modiglianesi hanno già ampiamente dimostrato in passato di non accettare dictat dei partiti. Non mi candido per disturbare nessuno, voglio mettermi in gioco per avere l’opportunità di proseguire l’operato di questi cinque anni ed evitare che il paese subisca un arresto che sarebbe più che mai pericoloso in anni come questi. Mi candido a capo di una lista realmente civica composta da cittadini capaci e concreti, volti nuovi, con progetti e voci  non blindati da steccati ideologici n sorretti da vecchi schemi di divisione".

"Abbiamo deciso di realizzare questo progetto convinti che molto importante a livello locale sia il valore della persona libera che non dipende da nessuno, che ha l’umiltà di ascoltare tutti e la capacità di decidere - prosegue Rossi -. Il programma su cui poggerà l’azione amministrativa è una proposta in linea con i tanti progetti già realizzati nel mandato che si sta concludendo in cui sono stata assessore ai lavori pubblici, urbanistica e ambiente e che mi ha vista all’opera in tanti altri assessorati dandomi la possibilità di acquisire competenze che prima non avevo, altre me le sono procurate  non facendomi sfuggire qualunque opportunità di aggiornamento venisse offerte dalla Regione o da altri enti".

Rossi evidenzia che sono "tante le sfide che la nostra comunità deve affrontare e a cui occorre dare una risposta: dall’invecchiamento della popolazione, al calo demografico, alle necessità dettate dalla morfologia e l’ubicazione stessa di un paese collinare, dall’importanza di combattere il processo di desertificazione commerciale sviluppando un turismo legato alle grandi potenzialità culturali e ambientali che Modigliana racchiude nel suo Dna, ripensando e sostenendo luoghi di aggregazione per i giovani e per gli anziani le fasce di popolazione che a nostro vedere vanno oggi maggiormente tutelate senza dimenticare il miglioramento della sicurezza e della viabilità".

"Credo che con il nostro programma si possa imprimere con concretezza una reale possibilità di ulteriore sviluppo per il nostro paese. Credo che possiamo dare una speranza di reale progettualità, idee realizzabili, concrete e perciò essere una valida alternativa offerta ai tanti cittadini che ci hanno sollecitato verso questa direzione - conclude -. Credo nella Politica intesa come Passione per il Bene Comune, agirò pertanto solo nell’esclusivo interesse della comunità Modiglianese  e della valle del Tramazzo in qualsiasi sede la dovessi rappresentare con la fierezza di poter argomentare con competenza e lungimiranza in favore del luogo dove sono nata, cresciuta e attualmente vivo. Non è facile. Ma con la nostra squadra e il consenso dei cittadini, insieme tutto diventa possibile. Tutto è rivolto al futuro".

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Proteggi la tua casa dai ladri: 9 consigli da applicare prima di andare in vacanza

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Con il rombo orgoglioso delle Harley, l'ultimo saluto a Filippo Corvini: "Vivete come lui, col sorriso sul volto"

  • "Una presenza della nostra comunità": Castrocaro piange la giovane Giulia

  • Il dramma di Castrocaro, l'appello della madre: "Chi ha informazioni mi contatti"

  • Vite spezzate nel terribile schianto, comunità romena in lutto: parte la raccolta fondi per i funerali

  • Ha combattuto per anni contro un tumore: si è spento il cuore generoso del pizzaiolo Giovanni Fasciano

Torna su
ForlìToday è in caricamento