Elezioni, Jader Dardi ufficializza la sua candidatura: "Modigliana chiede un altro progetto"

"Siamo partiti dalla raccolta delle firme a sostegno della mia candidatura - sottolinea Dardi -, promuovendo la costituzione di una lista per la città, una lista aperta al contributo di uomini e donne che rilanci il progetto di questa comunità che abbiamo detta parcheggiata, non protagonista del proprio tempo"

Sabato mattina, alle 10, sarà inaugurato in via Don Minzoni 35 la sede del comitato elettorale "ViviAmo Modigliana" del candidato sindaco Jader Dardi, sarà un momento di festa con un brindisi augurale, di contatto coi cittadini e gli elettori di Modigliana a cui ci rivolgiamo per il rinnovo della amministrazione comunale. "Siamo partiti dalla raccolta delle firme a sostegno della mia candidatura - sottolinea Jader Dardi -, promuovendo la costituzione di una lista per la città, una lista aperta al contributo di uomini e donne che rilanci il progetto di questa comunità che abbiamo detta parcheggiata, non protagonista del proprio tempo".

"Sono state raccolte oltre 200 firme di adesione al progetto e questo ci ha stimolato ad affrontare l’impegno per la campagna elettorale che si sta aprendo - continua Dardi -. Voglio dirlo in modo netto, non ci presentiamo con una posizione di contrapposizione e di polemica gratuita verso chi ha amministrato Modigliana in questi 5 anni, sono le divisioni che emergono all’interno di quella coalizione e della stessa giunta che esprimono un giudizio di critica. Io penso che chi si impegna per la propria comunità vada ringraziato, ma oggi secondo noi Modigliana chiede un altro progetto che sappia metter insieme forze nuove e guardi ad un nuovo ruolo per questa comunità".

"Noi ci presentiamo con una volontà di servizio e non di contrapposizione - prosegue il candidato sindaco -. In questa settimane, pur nella fase di composizione della lista elettorale, assieme agli amici del comitato eElettorale che mi hanno sostenuto a spinto ad accogliere questo impegno, ho avviato contatti, ascoltato e incontrato persone da cui ho colto richieste e suggerimenti che ho cercato di richiamare nel documento  di proposta del programma su cui ci siamo confrontati con tanti amici e rappresentanti di associazioni che lunedì scorso, hanno accolto l’invito per un confronto sui contenuti del programma. L’obiettivo in questa fase del confronto elettorale è quello di incontrare associazioni e cittadini per cogliere al meglio le proposte da portare al confronto con gli elettori".

Conclude Dardi: "L'inaugurazione della sede del Comitato Elettorale che terremo sabato mette in condizione la nostra lista, che vuole essere autonoma e parlare alla citta, di avere uno spazio accessibile e aperto in cui organizzeremo incontri coi cittadini e le associazioni per confrontarci sui temi e le proposte che vogliamo portare alla attenzione dei cittadini di Modigliana. Da sabato 20 aprile  e per tutti i sabati saremo presenti negli spazi disponibili all’interno del mercato per incontrare i cittadini e presentare le nostre idee e proposte. Mercoledì 24 aprile alle ore 20,30 ci presenteremo ai cittadini presso la sala Bernabei, sarà il modo per ricordare assieme in una serata che vogliamo festosa, la data del 25 aprile giornata della Liberazione ai cui valori ci vogliamo richiamare".

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento