menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali, Cappelli (FdI) firma la piattaforma programmatica dell’Ugl

"Le tematiche ritenute essenziali dal sindacato Ugl per il rilancio dell'economia regionale sono lavoro, stato sociale, infrastrutture e sicurezza urbana e nei luoghi di lavoro", ricorda Lo Giudic

Anche l'avvocato Renato Cappelli, candidato per Fratelli d'Italia alle prossime elezioni regionali del 26 gennaio, ha sottoscritto integralmente la piattaforma programmatica elaborata dalle segreteria Utl-Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna. "E’ stato pienamente condiviso il contributo programmatico che il sindacato ha sottoposto al confronto di partiti politici e singoli candidati, chiedendo loro venga inserito fra le priorità del mandato che si apprestano ad assolvere", spiega Filippo Lo Giudice, segretario generale Utl/Ugl.

"Le tematiche ritenute essenziali dal sindacato Ugl per il rilancio dell'economia regionale sono lavoro, stato sociale, infrastrutture e sicurezza urbana e nei luoghi di lavoro", ricorda Lo Giudice. "Come si fa a non essere d’accordo con queste proposte, tutte frutto di seria analisi sindacale e incardinate in settori chiave della nostra società - commenta Cappelli -. In particolare ritengo utile una proposta: l’impiego delle guardie giurate armate a bordo dei treni regionali Tper - Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna soprattutto nelle fasce orarie più a rischio , come quelle notturne, per gli utenti come donne o anziani".

Da parte sua Lo Giudice, evidenzia con soddisfazione "che la piattaforma sindacale è stata sottoscritta da esponenti dei tre principali partiti del centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) che per la scadenza elettorale del prossimo 26 gennaio corrono uniti con la candidata presidente Lucia Borgonzoni". Tra gli 11 punti della piattaforma programmatica elaborata dalle segreteria Utl-Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna, viene ricordato, ci sono anche "il rafforzamento del Patto regionale del lavoro avviato nel precedente mandato amministrativo;   l’elaborazione di specifici progetti nel settore del terziario avanzato e delle tecnologie digitali che includono nuovi profili professionali per aumentare l’occupazione giovanile; la stabilizzazione dei precari attraverso politiche di incentivi ed erogazione di contributi a fondo perduto alle imprese virtuose, nuove  risorse economiche per l’aeroporto di Forlì; l’incremento dell'offerta di alloggi pubblici e sociali per contrastare l'emergenza abitativa;  misure ad hoc per l’abbattimento delle rette negli asili nido e nelle materne; contributi pubblici per azzerare il costo del biglietto in favore di alcune categorie come : studenti, anziani e malati; e infine l’ammodernamento della viabilità dell’intero territorio romagnolo che in molti punti ricalca ancora in modo pedissequo la viabilità dello Stato Pontificio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento