rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Elezioni regionali, i primi sette spazi dei tabelloni elettorali circondati da bandelle biancorosse: ecco perchè

Una particolarità che non sarà sfuggita all'occhio attento dei cittadini nell'osservare i tabelloni elettorali

I primi sette spazi dei cartelloni elettorali circondati da bandelle biancorosse. Una particolarità che non sarà sfuggita all'occhio attento dei cittadini. Presto spiegato i motivi: la prima parte dei tabelloni per le affissioni di propaganda elettorale per le elezioni regionali del 26 gennaio è riservata ai candidati presidenti e devono avere una dimensione di un metro per settanta centimetri. I restanti spazi sono invece a disposizione dei candidati al Consiglio regionale. La giunta, come annunciato, ha formalizzato con una delibera l’assegnazione degli spazi per la propaganda elettorale, nelle 25 postazioni diffuse in città, sulla base dell’esito del sorteggio che definisce anche l’ordine sulle schede elettorali.

Per i candidati alla presidenza il primo spazio da sinistra spetta a Marta Collot; seguono in ordine Lucia Borgonzoni, Simone Benini, Laura Bergamini, Stefano Bonaccini, Domenico Battaglia e Stefano Lugli. Gli spazi dall'8 al 24 sono così ripartiti: Potere al Popolo, Lega Salvini Emilia Romagna, Forza Italia, Progetto Rete Civica - Lucia Borgonzoni, Fratelli d'Italia, Giovani per L'Ambiente, No Gender nelle scuole - Il Popolo della Famiglia - Cambiamo per l'Emilia Romagna, Movimetno 5 Stelle, Partito Comunista, Emilia Romagna Coraggiosa-Ecologista-Progressista, Partito Democratico, Bonaccini Presidente, Europa Verde, Partito +Europa Psi Pri, Volt, Movimento 3V Vaccini Vogliamo Verità e L'Altra Emilia Romagna. 

Secondo quanto stabilito dall’articolo 3 della legge 4//4/1956 numero 212 “Norme per la disciplina della propaganda elettorale”, "in ognuno degli spazi anzidetti spetta, ad ogni lista, una superficie di due metri di altezza per un metro di base e ad ogni candidatura uninominale una superficie di un metro di altezza 70 centimetri di base. L'assegnazione delle sezioni è effettuata seguendo l'ordine di ammissione delle liste o delle candidature, su di una sola linea orizzontale a partire dal lato sinistro e proseguendo verso destra. Sono vietati gli scambi e le cessioni delle superfici assegnate tra le varie liste o i vari candidati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, i primi sette spazi dei tabelloni elettorali circondati da bandelle biancorosse: ecco perchè

ForlìToday è in caricamento