menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali, Samorì: "L’Emilia-Romagna è la Regione dei diritti non enunciati ma praticati"

 "Vogliamo che la nostra Regione sia un modello a livello europeo - aggiunge -, per questo aumenteremo i finanziamenti per i centri antiviolenza e per la case rifugio per le donne vittima di violenze, affinché non siano sole e vengano tutelate"

"L’Emilia-Romagna è la Regione dei diritti non enunciati ma praticati". Esordisce così la candidata Forlivese alle prossime consultazioni regionali Sara Samorì.  "Vogliamo che la nostra Regione sia un modello a livello europeo - aggiunge -, per questo aumenteremo i finanziamenti per i centri antiviolenza e per la case rifugio per le donne vittima di violenze, affinché non siano sole e vengano tutelate. Sono già stati finanziati 900mila euro, ma dobbiamo fare ancora meglio".

Per quanto riguarda gli aiuti ai giovani in difficoltà l'ex assessore allo Sport afferma che "verrà predisposto un fondo per la casa dedicato alle giovani coppie in difficoltà economica perché è necessario che tutte e tutti abbiamo la possibilità di costruirsi una vita a partire dalla propria abitazione." In conclusione Samorì descrive con orgoglio l'investimento da parte della Regione di 15,7 milioni di euro nel Fondo regionale disabili: "il nostro obiettivo è garantire la piena inclusione sociale e lavorativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento