Elezioni, tappa a Forlì per il coordinatore regionale del Popolo della Famiglia Mirko De Carli

Nel pomeriggio De Carli incontrerà i rappresentanti della Coldiretti di Forlì

Mercoledì il coordinatore regionale del Popolo della Famiglia e candidato capolista del collegio Nord-Est per il Popolo della Famiglia-AP sarà a Forlì Mirko De Carli. La sua giornata forlivese comincerà con una conferenza stampa alle 14,30 nella sede del Comitato per Zattini in piazza Saffi, per presentare il programma del Popolo della Famiglia per le prossime elezioni europee. Nel pomeriggio De Carli incontrerà i rappresentanti della Coldiretti di Forlì, mentre alle 17,30 parteciperà all'evento sul tema della tecnologia 5 G organizzato dal Popolo della Famiglia di Forlì alla Fattoria Rivalta, in via Lughese 118, cui presenzierà anche il candidato sindaco Gian Luca Zattini.

"Il 26 maggio, giorno di elezioni europee oltre che amministrative,  gli elettori troveranno sulle schede anche il simbolo del Popolo della Famiglia-AP,  incardinato nella grande famiglia del Partito Popolare Europeo con una proposta valoriale a presidio di quei principi non negoziabili che Benedetto XVI indicò come essenziale programma di governo in un memorabile discorso al Partito Popolare Europeo del 30 marzo 2006 - spiega De Carli -. Partendo dall'imprescindibile centralità delle radici cristiane nella costruzione della nuova Europa dei popoli, secondo il progetto dei padri costituenti europei De Gasperi, Schumann e Adenauer, le proposte del Popolo della Famiglia-AP prevedono la promozione della cultura della vita e della famiglia naturale, il superamento del trattato di Dublino in materia di immigrazione secondo le indicazioni di Papa Francesco sull'immigrazione sostenibile in cui l'Europa non può lasciare sola l'Italia, la lotta alla denatalità "peste bianca" d'Europa, il no netto alle politiche eutanasiche e sul suicidio assistito, l'investimento sulla donna madre, riconosciuta finalmente come lavoratrice, e sull'impresa familiare, l'abbattimento della pressione fiscale sulla famiglia attraverso il quoziente familiare, la difesa dell'ambiente, la guerra a tutte le dipendenze (droga, alcool, pornografia, gioco d'azzardo, prostituzione), il contrasto all'ideologia gender, il processo di democratizzazione dell'Europa con l'elezione diretta della Commissione".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento