menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, democrazia e pensioni: la Cgil interroga i candidati al parlamento

Martedì, alle ore 20.30 presso il circolo Arci Asioli di Forlì la FIOM CGIL di Forlì organizza un'iniziativa pubblica nell'ambito della quale lavoratori incontreranno i candidati parlamentari

Martedì, alle ore 20.30 presso il circolo Arci Asioli di Forlì la FIOM CGIL di Forlì organizza un’iniziativa pubblica nell’ambito della quale lavoratori e lavoratrici metalmeccanici, delegate e delegati interrogheranno i candidati forlivesi al Parlamento sui temi che in questi anni hanno visto mobilitati i lavoratori e in particolar modo i lavoratori metalmeccanici. Una legge sulla democrazia e la rappresentanza nei luoghi di lavoro, per evitare i contratti separati e per consegnare a ciascun lavoratore il diritto di decidere su ciò che lo riguarda (piattaforme e accordi).

Una modifica della riforma Fornero sulle pensioni che ha creato disastri e drammi sociali (a partire dagli esodati) e che contribuisce ad aumentare la disoccupazione giovanile e a rendere ingestibili le crisi aziendali. Una nuova legislazione sul lavoro che partendo dalla cancellazione dell’articolo 8 (che permettere le deroghe a leggi e contratti) sostenga la contrattazione e i diritti delle persone nei luoghi di lavoro, contro i ricatti e i licenziamenti.

Risponderanno alle domande dei lavoratori Marco di Maio (candidato per il PD), Renzo Rivalta e Marisa Fabbri (candidati per SEL, Sinistra Ecologia e Libertà) e Daniele Piovaccari e Tommaso Montebello (candidati per Rivoluzione Civile – Lista Ingroia).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento