menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Di Maio (Pd): "Con Renzi partita diversa, ma non scontata"

"Sul piano forlivese, il dato è annacquato da una maggiore tenuta rispetto al quadro nazionale e in particolare nella città di Forlì"

“L'affermazione di Grillo è in linea con le aspettative e incarna un sentimento profondo e vivo di malessere e allo stesso tempo un desiderio di cambiamento a cui va data risposta. Continuando con coraggio sulla strada del rinnovamento e spingendo sull'acceleratore. Con Renzi sarebbe stata una partita che si giocava in condizioni diverse, ma non per questo è scontato che le cose sarebbero andate in altro modo. Non serve oggi guardare al passato, ma capire come costruire un futuro stabile, certo e concreto. Questo è ciò che mi preoccupa tantissimo e che deve preoccupare tutti quanti”. Marco Di Maio, candidato alla Camera per il Pd, raggiunto al telefono da Forlitoday, commenta così l'esito del voto alle politiche.

“L'esito del voto (per quanto ancora provvisorio, visto che alla Camera si profila comunque una vittoria, anche se di misura del centrosinistra), non ci soddisfa. Non per la mancata vittoria piena del centrosinistra, ma perchè, anche per effetto di una legge elettorale vergognosa, si configura una situazione difficilmente governabile per chiunque. E la preoccupazione, prima ancora che da candidato o da esponente di una parte politica, la esprimo come ragazzo di 29 anni che vive in questo Paese e vuole continuare a viverci e investire”, spiega Di Maio.

“Siamo, sono preoccupato per questo, perchè l'Italia, nella situazione economica e sociale in cui si trova, ha bisogno di un governo che si occupi di attuare i provvedimenti che servono per sostenere il nostro Paese e il suo bisogno di futuro. Il Partito Democratico lavorerà per questo, per contribuire assieme a chi sarà in parlamento e vorrà farlo, a portare l'Italia fuori dalla crisi. Il mio impegno andrà tutto ed esclusivamente in questa direzione. Anche per tutelare, sostenere e promuovere gli interessi di Forlì e del suo territorio. Sul piano forlivese, il dato è annacquato da una maggiore tenuta rispetto al quadro nazionale e in particolare nella città di Forlì; specialmente se raffrontato con le elezioni regionali del 2010 (le uniche paragonabili con l'attuale quadro politico, visto che nel 2008 molte delle forze politiche candidate a queste elezioni politiche, non erano presenti. A cominciare da Monti e Movimento 5 stelle). Questo non è sufficiente, ovviamente, ad oscurare la preoccupazione per la situazione difficile in cui si troveranno il nuovo parlamento e il Paese”, conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento