Elezioni, Tassinari (Pdl): "Più sostegno alla famiglia"

"Come candidata al parlamento nelle liste Pdl dell’Emilia Romagna all’undicesimo posto, ho aderito ai sette “Sì alla famiglia”"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Come candidata al parlamento nelle liste Pdl dell’Emilia Romagna all’undicesimo posto, ho aderito ai sette “Sì alla famiglia”, perché condivido i principi della piattaforma sottoposta a tutti i candidati alle prossime elezioni dal Forum delle Famiglie. Per il Forum “la famiglia è un insostituibile capitale sociale, incessante generatore di bene comune e preziosa risorsa di coesione sociale e di solidarietà, nonostante la recente crisi globale che ha colpito l’Italia in modo particolare.” Inoltre, “troppo deboli sono i sostegni alla famiglia da parte della società e della politica.” Occorre quindi che “la società, la politica, il sistema economico costruiscano una nuova alleanza con la famiglia, per promuoverla e sostenerla, per valorizzarla non solo come ammortizzatore sociale, ma soprattutto come motore di sviluppo e di ripresa, e come irrinunciabile luogo di mediazione e di scambio di solidarietà tra i sessi e le generazioni. È in gioco la tenuta complessiva del nostro sistema sociale.” Infine, per il Forum “al Paese servono urgenti e innovative politiche familiari, capaci di valorizzare la famiglia con una concreta e coerente attuazione del principio di sussidiarietà: politiche promozionali, sostegno alla qualità relazionale dei nuclei familiari, ascolto, promozione e collaborazione con l’associazionismo familiare.” In base alla mia esperienza di madre, di amministratore locale e in particolare di sindaco di Rocca San Casciano da ormai quattro anni, aggiungo tre osservazioni. Prima. La politica a livello legislativo e amministrativo deve aiutare sempre più la famiglia a essere una rete parentale di relazioni costruttive, sane, sociali e culturali. Seconda. La politica a livello legislativo e amministrativo deve aiutare sempre più la famiglia a educare e formare i figli, in collaborazione con la scuola e le agenzie educative della società, fra cui la Chiesa (parrocchie, oratori, scout, ecc.) e le associazioni genitori. Terza. La politica a livello legislativo e amministrativo deve sostenere sempre più la famiglia con la creazione di strutture di sostegno (scuole, asili, ecc.), servizi sociali e una più equa tassazione in base al numero dei figli e componenti della famiglia. Tutto questo vale anche per gli anziani.

I più letti
Torna su
ForlìToday è in caricamento