menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movimento 5 Stelle, Pasi attacca Pirini: "Ha sputato sul piatto"

Cinzia Pasi, fondatrice e già Vice Presidente Lista Civica DestinAzione Forli, e fondatrice dell'Associazione Clan-Destino onlus attacca Raffaella Pirini, espulsa dal Movimento 5 Stelle.

"A mio parere, bene ha fatto Beppe Grillo a  prendere determinate decisioni  anche se il resto della Lista, ne ha pagato  ingiustamente le conseguenze per il delirio di onnipotenza e vanità  di una Consigliera che pare rinnegare e sputare nel piatto dove ha per anni mangiato". Cinzia Pasi, fondatrice e già Vice Presidente Lista Civica DestinAzione Forli, e fondatrice dell'Associazione Clan-Destino onlus attacca così Raffaella Pirini, espulsa dal Movimento 5 Stelle.

"Cara Raffaella - esordisce in una lettera Pasi - finalmente ora appare tutto confermato. Quelle che potevano essere solamente le mie  impressioni ora sembrano la quadratura del cerchio. Una situazione che impone un chiarimento , soprattutto per correttezza nei confronti di tutte le persone che avevano riposto fiducia in noi. Infatti, dopo il successo ottenuto nella battaglia contro la mega turbogas prevista  tra Ravenna e Forli’ anche grazie alla preziosa collaborazione  di Beppe Grillo che da  quel 2003  aprì con noi un rapporto di amicizia, dietro mio suggerimento  decidemmo di proseguire il cammino intrapreso".

"Non potevamo buttare via il processo di partecipazione  e democrazia volta al cambiamento che con l’ Associazione Clan-Destino, con tanta fatica e impegno, ma soprattutto con il coinvolgimento dei cittadini, eravamo riusciti a mettere in campo - chiosa Pasi -. Raffaella, ricordo chiaramente la tua contrarietà  quando  proposi  di tentare l’avventura  di una lista civica.  A mio parere i  tempi erano maturi  e si decise di costituire Destinazione Forli’, associazione politica  di cui sono stata proprio io una dei depositari dell’atto costitutivo, alla quale ho  dedicato con  passione, tempo ed energia, e all’interno  della quale ho anche ricoperto il ruolo di vice Presidente".

"Con l’impegno delle tante persone che vi avevano aderito, la lista  Destinazione Forli’ nelle elezioni amministrative del 2009,  con  il bollino di certificazione che Beppe Grillo rilasciò, (all’epoca il Movimento  5 Stelle non esisteva ancora) e grazie al suo grande e fondamentale  aiuto datoci in campagna elettorale, fu la grande rivelazione e riuscì  a far eleggere un consigliere in Comune - continua Pasi -. I cittadini  avevano riposto anche in noi la fiducia per poter rompere quell’arrogante potere che il Partito Democratico  imponeva da tempo immemore sul territorio".

"L’obiettivo era stato raggiunto -  ricorda Pasi  - entrare nelle istituzioni per portare trasparenza e democrazia  per  poter cambiare le cose da dentro. Visto il successo alle elezioni comunali  la corsa alle regionali  appariva piu’ che mai spianata. A questo punto ho visto pian piano cambiare la persona che  conoscevo da tempo. Raffaella non era piu’ la persona modesta e rispettosa  degli altri  e della collettività  che avevo conosciuto .La democrazia interna al gruppo  era solamente un lontano ricordo. Piano piano ogni giorno vedevo venire fuori una Raffaella ben diversa".

Si mostrava - accusa Pasi - una persona che cercava di modificare le decisioni prese dalla maggioranza , che non manteneva e non assolveva ad impegni  fondamentali  previsti dallo statuto  della Associazione. Sempre più  veniva fuori una persona che doveva per forza essere sempre al centro  dell’attenzione, che concordava interviste, prendeva decisioni senza renderne conto  al  gruppo e che  solitaria firmava  i comunicati stampa. Anche il sito internet che al principio  ospitava  le foto di tutti i componenti del gruppo…..  gia’da molto tempo   mostra  sempre e solo una sola foto: Raffella Pirini……chiedo..ma non era una lista civica ???"

"Ricordo assai bene anche quando, era il  2010, forse sempre per apparire in prima persona sul sito del Movimento,  una sera  durante un convegno  organizzato a Russi ti sei appropriata di  informazioni sulla battaglia  che da anni come Associazione Clan-destino stiamo combattendo contro l’inceneritore  di biomasse che si vorrebbe costruire a Russi. Forse per poter  redigere  un comunicato stampa  da  firmare   fregiandoti  anche del titolo di “ Consigliera  Lista Civica 5 stelle beppegrillo.it.” ?? - si chiede Pasi -. Da tempo oramai non condividevo  questi comportamenti  e soprattutto non potevo accettare il mancato rispetto delle regole. Inutile farti  presente che non era corretto l’appropriarsi del titolo  di “consigliera Movimento 5 Stelle Forli’ “ ed usarne il logo,  in quanto la lista civica  forlivese aveva avuto sì  la certificazione, ma il Movimento 5 stelle era nato dopo; inutile farti presente che questo comportamento oligarchico  avrebbe portato alla distruzione di Destinazione Forli’ e di  10 anni di lavoro sul territorio".

Prosegue a lettera: "Per le mie richieste di ritornare ad una corretta democrazia all’interno del gruppo  dai primi mesi del 2011 sono stata cancellata  dalla lista forlivese ed ho preso atto  delle parole infanganti che hai  profuso, anche pubblicamente  nei miei riguardi, oggetto peraltro di un mio esposto alla Procura  della Repubblica. A mio parere e’ tutto assai chiaro: l’attacco  a Beppe Grillo pare finalizzato ad arrivare a quel che  da tempo forse speravi: poter vivere di politica,  possibilità che  sfumò  alle Regionali perché  già  consigliera comunale a Forli’ , ed eventualità impossibile  da attuare  anche per queste politiche  se fossi rimasta all’interno del Movimento 5 Stelle".

"Indispensabile il clamore dei media che doveva essere sollevato - aggiunge Pasi -. E’ stato  forse un pretesto il  contestato “Punto G” Grilliano o dobbiamo al contrario, per quanto visto in tivu’ o ascoltato in radio,  pensare ad un “Punto G” Piriniano??? Ora, con la probabile candidatura  all’interno di un’altra lista  che  correra’ alle prossime politiche,  che dirà la Consigliera Pirini ai cittadini che  hanno votato  Destinazione Forli’ quale alternativa agli altri partiti ??? Come potrà Raffaella Pirini accettare una possibile alleanza con il  Partito Democratico, lo stesso partito che sui territori propone e sostiene inceneritori,  impianti  ed interventi  devastanti che  da sempre  ha  tanto contestato e combattuto sul territorio ??"

"I cittadini, forlivesi e non, si sentiranno forse traditi , come mi sono sentita io, da questo comportamento personalistico, egocentrico ed egoistico ???  ci si potrà fidare ??? - continua Pasi -. Se entrerà  nella Lista Rivoluzione Civile di Ingroia, chi la  voterà dovrà  temere  le stesse cose viste a Forli’??? A mio parere, bene ha fatto Beppe Grillo a prendere determinate decisioni anche se il resto della Lista, ne ha pagato ingiustamente  le conseguenze per il delirio di onnipotenza e vanità di una Consigliera che pare rinnegare e sputare nel piatto dove ha per anni mangiato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento