menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partita la campagna elettorale di Elena Toni (Pd), in cima c'è la legalità

Legalità, diritti, solidarietà, lotta alla corruzione: con questi temi è partita la campagna elettorale di Elena Toni, candidata PD al Senato della Repubblica alle elezioni politiche

Legalità, diritti, solidarietà, lotta alla corruzione: con questi temi è partita la campagna elettorale di Elena Toni, candidata PD al Senato della Repubblica alle elezioni politiche.  Sabato sera con un'iniziativa che si è tenuta alle 18 presso l'Abbey Pub di Forlì si è aperta ufficialmente la campagna di Elena Toni. Hanno partecipato all'iniziativa molti cittadini e vari rappresentanti del mondo del lavoro,  dell'impresa e delle professioni tra cui Elide Rusticali (sindacalista), Maria Giorgini (sindacalista), Davide Guarini (sindacalista), Marisa Zani (Libera), Graziano Rinaldini (Direttore Generale Formula Servizi Soc. Coop.) e Lorenzo Zanotti (imprenditore).

"Nel corso dell'iniziativa - afferma Elena Toni - ho presentato le mie proposte caratterizzate da precise parole chiave: legalità, rilancio delle autonomie locali, trasparenza. Lavoro, diritti, economia verde e sviluppo di qualità. Solidarietà tra generazioni, cura e famiglia."

"Oggi - sottolinea Toni - ho inoltre aderito pubblicamente alla campagna “Senza corruzione riparte il futuro” lanciata da Avviso pubblico, Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie, e ho sottoscritto 5 impegni stringenti che serviranno a potenziare la legge anticorruzione nei primi cento giorni di legislatura e per rendere trasparenti le candidature: inserire la riforma della norma sullo scambio elettorale politico-mafioso (416 ter) tra i punti urgenti della propria campagna elettorale, rendere pubblico il proprio Curriculum Vitae professionale, rendere pubblica la storia giudiziaria personale, rendere pubblica la propria situazione reddituale e patrimoniale, dichiarare i potenziali conflitti d’interesse”.

"Come ricordano i promotori dell’appello, la corruzione nel nostro Paese è un male profondo, fra le cause della disoccupazione, della crisi economica, dei disservizi del settore pubblico, degli sprechi e delle ineguaglianze sociali. Problemi che il prossimo governo dovrà affrontare subito per "far ripartire l’Italia". Di questo e di altri temi - conclude Elena Toni - parleremo nelle prossime iniziative della campagna elettorale in cui sarò impegnata e che deve portare il PD e il centrosinistra unito al governo del paese. Per l’Italia bene comune, per l’Italia giusta."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento