menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni, Lista Ingroia: nasce il comitato a Castrocaro

Prosegue senza sosta l’attività di presenza capillare sul territorio forlivese, da parte del movimento “Rivoluzione Civile” che si ispira all’ex pubblico ministero Antonio Ingroia

Prosegue senza sosta l’attività di presenza capillare sul territorio forlivese, da parte del movimento “Rivoluzione Civile” che si ispira all’ex pubblico ministero Antonio Ingroia. Dopo la serata che si è tenuta nei giorni scorsi a Galeata nel corso della quale è stato costituito il locale comitato, venerdì sera è stata la volta di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Organizzatore ed anima ispiratrice dell’incontro è stato Euro Camporesi – lunga militanza politica alle spalle e profondo conoscitore del territorio – che ha saputo coinvolgere i quattro candidati dell’area forlivese (a cui si aggiungono i tre del territorio cesenate) in un dibattito interessante ed articolato che si è protratto fino a tarda sera.

Dopo una breve introduzione da parte dello stesso Camporesi, la parola è passata a Liana Angelini, candidata al Senato ed alla sua prima esperienza elettorale. L’Angelini, in forza della sua lunga conoscenza della politica vissuta sul territorio e nel sociale (ha ricordato di aver partecipato  a tutte le più importanti battaglie referendarie degli ultimi anni) ha incentrato il suo intervento nell’illustrazione dei punti salienti del programma di Rivoluzione Civile ponendo particolare attenzione alla condizione della donna ed alla necessità di condurre una lotta incessante contro tutte le mafie e i relativi e devastanti effetti sociali (la dipendenza dal gioco d’azzardo – ludopatia come viene ormai universalmente definita e solo per citare il più recente, porta annualmente nelle casse della criminalità organizzata, proventi stimabili nell’ordine di miliardi – e non milioni - di euro).

La parola è poi passata agli altri candidati che a turno, hanno illustrato i motivi della loro decisione di proporsi quali membri del prossimo parlamento e delle rispettive priorità. Da Paola Piazzi che ha sottolineato l’esigenza di portare in parlamento le esperienze e le difficoltà di chi vive tutti i giorni la crisi economica e di valori di questi anni, a Tommaso Montebello che ha ricordato l’esigenza di reimpostare il rapporto di lavoro su basi etiche e rispettose della dignità umana (reintroducendo, ad esempio, l’art. 18), fino a Daniele Piovaccari che, forte della sua esperienza europea, ha rimarcato come ci sia sicuramente bisogno di “Europa” anche se di un’Europa diversa da quella dei banchieri e dei grandi potentati economici. La serata si è chiusa con la costituzione del comitato di zona che presto attiverà diverse iniziative  sul territorio sia in vista delle prossime scadenze elettorali, sia del successivo radicamento della Lista Ingroia nei territori romagnoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento