menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza coronavirus, Pompignoli: "Governo assente. Ecco cosa chiediamo"

Così il consigliere regionale della Lega dell'Emilia-Romagna, Massimiliano Pompignoli, sul plafond di garanzia per 70 milioni di euro (del ministero dello Sviluppo economico, garantiti da Artigiancredito) di finanziamenti o affidamenti bancari a sostegno di innovazione, produttività' e accesso al credito delle piccole e medie imprese

"Sicuramente si tratta di una misura positiva, che dà un po' di ossigeno al sistema-Emilia-Romagna, già provato dall'emergenza Covid 19. Tuttavia, si tratta di un importo ancora troppo esiguo per far fronte alle reali necessità dei nostri operatori. Per i danni economici che stiamo subendo, la nostra Regione deve essere considerata al pari di Lombardia e Veneto, regioni per le quali il Governo ha stanziato 3,6 miliardi, più 900 milioni per sostenere cassa integrazione, stop a mutui e altri adempimenti. In altre parole, ci aspettiamo che Roma stanzi per l'Emilia-Romagna una cifra ben più significativa per tutti gli operatori commerciali – con particolare riferimento agli esercenti pubblici – che a fronte del significativo calo del fatturato devono comunque fare fronte ai costi fissi (bollette, mutui, affitti, costi del personale)". Così il consigliere regionale della Lega dell'Emilia-Romagna, Massimiliano Pompignoli, sul plafond di garanzia per 70 milioni di euro (del ministero dello Sviluppo economico, garantiti da Artigiancredito) di finanziamenti o affidamenti bancari a sostegno di innovazione, produttività' e accesso al credito delle piccole e medie imprese.

Tutti i consiglieri del Carroccio preannunciano di depositare una Risoluzione nella quale impegnano la Giunta guidata da Stefano Bonaccini a prendere provvedimenti per “la diminuzione del cuneo fiscale, dell'acconto Irap (al 50%), ed a sensibilizzare le amministrazioni comunali affinché esentino dal pagamento delle tasse le distese estive”. Chiedono inoltre che la Giunta si attivi affinché “vengano concesse moratorie per quanto attiene le rate sui mutui, le rate ex Equitalia e per quelle dell'Agenzia delle entrate, la sospensione degli accertamenti, dei controlli e dei relativi termini, la sospensione della rottamazione delle cartelle di Equitalia per il 2020 o, quantomeno, fino alla rata maggio compresa”. “Sarebbe inoltre necessario ed equo procedere con lo stralcio degli interessi e delle sanzioni per i tributi non pagati dal 1 febbraio 2020, così come disporre la sospensione delle rate delle polizze assicurative professionali con il mantenimento delle garanzie”. Sempre per quanto attiene al mondo del lavoro, Pompignoli chiede “che vengano adottate misure per incentivare il lavoro a distanza, come la riduzione 50% dei contributi del lavoratore che effettua oltre il 50% del proprio lavoro a casa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento