Politica

Emergenza lavoro, Pasini (Udc): "Incrementare i fondi per le piccole e medie imprese"

“Tre proposte per attuare interventi concreti a favore del lavoro”. Il consigliere comunale e segretario provinciale UdC, Andrea Pasini torna sull'argomento occupazione

“Tre proposte per attuare interventi concreti a favore del lavoro”. Il consigliere comunale e segretario provinciale UdC, Andrea Pasini torna sull'argomento occupazione, da tempo al centro dell'attenzione politica nazionale e locale, e lo fa prospettando ipotesi operative da sottoporre al vaglio delle altre forze politiche. “La crisi dei settori produttivi tradizionali – spiega Pasini –  si caratterizza sempre più come crisi strutturale irreversibile, dovuta agli effetti devastanti della globalizzazione e  come uscirne è il tema a cui gli amministratori sono chiamati a dare una risposta”.

“Per fare questo non è sufficiente, anche se utile, confrontarsi su un fenomeno economico-sociale inevitabile e nel contempo inarrestabile, legato alla stessa evoluzione della società moderna. Occorre delineare una nuova politica di sviluppo, con i relativi interventi concreti che, a partire dal nostro comprensorio, interessi tutta la Romagna. Per questo auspico che vengano invitati ad un tavolo per lo sviluppo gli altri Comuni dell’Unione oltre alle forze economiche e sindacali, per aprire un confronto più ampio con gli altri comprensori Romagnoli e coniugare sia interventi immediati, sia una seria pianificazione a lungo termine con un percorso articolato. - dice Pasini - Ed ecco le mie soluzioni: innanzitutto un incremento dei fondi di garanzia per le piccole e medie imprese da parte del Comune di Forlì e degli altri Comuni del Comprensorio. Questa è la priorità assoluta che, con il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi, sarebbe possibile attivare con celerità. Mi auguro che nel Consiglio comunale di martedì si deliberi in tal senso. Come segnale di attenzione al problema ho dato indicazione alla segreteria generale di devolvere il  fondo che spetta al gruppo  Udc (3.311,34 euro) alla Costituzione del Fondo di sostegno al credito”.

“Mi auguro, compatibilmente alle loro disponibilità, che anche gli altri gruppi facciano altrettanto e chiedo ai parlamentari locali ed ai consiglieri regionali un tangibile sostegno economico alla predetta iniziativa. In seconda battuta  auspico una politica amministrativa volta a rendere il comprensorio forlivese e romagnolo appetibile agli investimenti, con una bassa tassazione, con servizi adeguati e  con vera semplificazione burocratica che superi le pastoie formali. Infine un tavolo ed un piano per lo Sviluppo.  A questo proposito rivolgo un pressante invito alla nostra Fondazione ed  a tutte le Fondazioni Bancarie Romagnole, affinché promuovano e finanzino uno studio ad hoc mentre la politica  cercherà di porre in essere i primi interventi per fronteggiare l’emergenza lavoro”, chiude Pasini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza lavoro, Pasini (Udc): "Incrementare i fondi per le piccole e medie imprese"

ForlìToday è in caricamento